Neve: guida per affrontarla in sicurezza

Neve: guida per affrontarla in sicurezza

Poche semplici regole per il bene di tutti

Guidare sulla neve è forse uno dei compiti più difficili che possano capitare ad un automobilista. Figuriamoci in luoghi dove non nevica molto spesso. Ecco qualche semplice regola che tutti dobbiamo e possiamo rispettare per evitare incidenti (anche gravi) o persino solo una visita dal carrozziere (il vostro portafogli ve ne sarà grato)
Neve: guida per affrontarla in sicurezza

Non sappiamo voi lettori, ma dalla nostra redazione di Milano guardiamo fuori e ci sembra di capire che la nevicata della settimana scorsa era stata solamente una roba da dilettanti al confronto di quello che è venuto giù adesso. Mentre il capoluogo meneghino si imbianca come nemmeno Courmayeur in gennaio, diremmo che è il momento di rinfrescarci (pardon!) la memoria riguardo alle norme di sicurezza della guida sulla neve.

Partiamo dalle basi: senza pneumatici invernali, non si parte. Anche le gomme annuali potrebbero dare qualche problema, ma eventualmente, se proprio non potete fare a meno di uscire di casa e muovervi in auto, si possono usare, ma dovete tenere il doppio dell’attenzione normale. Pare quasi banale consigliare di moderare la velocità in maniera consistente e di aumentare esponenzialmente la distanza di sicurezza da tenere, ma ben sappiamo che alcuni automobilisti sembrano quasi ignorare queste regole di base. Noi cerchiamo di rispettarle per il bene di tutti, anche nostro.

Continuiamo con qualcosa di forse meno scontato:

• Innanzitutto state molto attenti agli indicatori e all’elettronica, specie se possedete un’auto molto recente. Questo perché dobbiamo essere sempre pronti a tirarci fuori dai guai in caso di necessità. A volte siamo portati a pensare che i moderni sistemi di sicurezza possano farci guidare su un fondo così scivoloso anche con andature normali, ma ben sappiamo che così non è. L’elettronica ci può dare una grossa mano, ma affidarsi completamente a lei è un autogol clamoroso, oltre che la ricetta per un probabile incidente.

• Ricordate che anche i freni più moderni, sulla neve, saranno molto meno efficaci che in condizioni normali. I tempi di arresto saranno molto più lunghi (sottolineiamo “molto”) e una frenata troppo decisa potrebbe farvi perdere il controllo del veicolo. Ricordate di guidare pensando a questi elementi. Mai portarsi in una situazione in cui sia necessario frenare di colpo, ma sempre perdere velocità gradualmente.

Molta attenzione anche nei parcheggi. Con la neve, più che in ogni altra situazione, occorre fermarsi e lasciare l’auto in modo da non intralciare in nessun modo la circolazione. Il fondo scivoloso, infatti, potrebbe impedire a qualsiasi auto di fermarsi in tempo nel caso la vostra non fosse posizionata in maniera adeguata. Parcheggiare male potrebbe causare un incidente e nel caso questo non bastasse a convincervi, provate a pensare anche al conto del carrozziere. Immaginiamo che potrebbe essere un incentivo da non sottovalutare. Anche i pedoni potrebbero giovare di un parcheggio fatto a regola d’arte.

• Se possibile, non usate il freno a mano. Il ghiaccio, infatti, potrebbe bloccarne i meccanismo, rendendo estremamente difficile partire, se non impossibile.

Prudenza, prudenza e prudenza. La maggior parte degli incidenti sono causati da atteggiamenti alla “Schumacher” assolutamente immotivati e imprudenti. Ricordatevi, se non correte sulla Ferrari F2012 a Monza, c’è un motivo.

• Nel caso vi fosse possibile, oggi lasciate l’auto a casa.

Leggi altri articoli in Guida Sicura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati