Rolls Royce Ghost Black Bison Edition: un tuning di lusso by Wald

Assetto ribassato e kit aerodinamico

Il tuner Wald ha deciso di mettere le mani sulla berlina a quattro porte di lusso Rolls Royce, la Ghost. L'elaborazione in questione prevede un bodykit aerodinamico interamente realizzato in fibra di carbonio e delle nuove sospensioni

La Ghost è una berlina a quattro porte di lusso prodotta dal 2010 dalla Rolls Royce. La vettura prende il nome dalla famosa Silver Ghost prodotta dal 1907 fino al 1926. Presentata al Salone di Francoforte del 2009, si presenta come un modello più compatto rispetto alla Phantom ed è realizzata sul pianale, ovviamente modificato, della BMW Serie 7. E’ chiaro quindi che la berlina presenta una sua personalità e rende difficile immaginare qualsiasi tipo di rivisitazione. Il tuner giapponese Wald, specializzato nell’elaborazione di Jaguar, Mercedes e Porsche, ha colto la sfida e pronone un tuning estetico-aerodinamico che prende il nome di Black Bison Edition.

Per quanto riguarda le caratteristiche dell’elaborazione, la vettura è dotata di un bodykit realizzato in fibra di carbonio: nella parte anteriore notiamo una nuova fascia paraurti dotata di ampie prese d’aria ed uno spoiler a tre elementi, nella fiancata si fanno notare invece le minigonne laterali mentre nel posteriore troviamo uno spoiler sul lunotto ed un nuovo diffusore. Completano il tutto un nuovo impianto di scarico sportivo a quattro tubi di scappamento cromati disposti a due a due e cerchi in lega da 20 pollici. Non dobbiamo poi dimenticare che per rendere la Ghost più sportiva l’assetto è stato ribassato mediante un nuovo kit di sospensioni con ammortizzatori a controllo variabile.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, il tuner ha deciso di non mettere le mani sul propulsore disponibile, ossia il motore di derivazione BMW N74 V12 da 6.6 litri in grado di sviluppare 563 cavalli e 780 Nm di coppia massima.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati