Citroën 2CV, l’erede al Salone di Francoforte 2013

Sarà basata sulla C-Cactus Concept del 2007

La Citroën 2CV sta per tornare in vita. Ne è sicuro il mensile tedesco Autobild, che ha pubblicato le prime indiscrezioni su questo revival che mirerà a fare "a sportellate" con Fiat 500, Mini e Volkswagen Maggiolino, rimodernandosi per attirare sia vecchi che nuovi clienti

Avevano iniziato marchi prestigiosi come Fiat, Mini e Volkswagen. Ora anche Citroën sta progettando l’erede di un suo modello storico, ovvero la Citroën 2CV. Una vettura che ha lasciato davvero un segno indelebile nella vita di tutti noi come solamente 500, Mini e Maggiolino hanno saputo fare e che si sta apprestando a conoscere una nuova giovinezza. Questa innovativa vettura dovrebbe fare il suo esordio al prossimo Salone di Francoforte, in programma il prossimo settembre, e promette di presentare delle caratteristiche piuttosto interessanti. Sappiamo bene che riproporre un classico rendendolo al tempo stesso rispettoso della tradizione e attraente per il suo nuovo pubblico sia impresa alquanto gravosa. Ciò nonostante la casa francese tenterà l’impresa.

Le basi di questo progetto, il cui nome in codice interno al momento sarebbe E3 Essential, sarebbero le stesse della C-Cactus Concept che vedete nella galleria in fondo all’articolo. Si tratta di un modello molto particolare, che la double chevron aveva lanciato proprio alla rassegna tedesca nel 2007. L’obiettivo sarebbe quello di portare la nuova 2CV (sempre se si chiamerà così) nei concessionari entro la primavera del prossimo anno. I tempi sono troppo stretti per qualche anticipazione a Ginevra, ma senza dubbio a Francoforte dovremmo essere in grado di vedere qualcosa di concreto.

Il mensile tedesco Autobild ha anticipato diverse cose sul progetto di Citroën per questo nuovo revival. Naturalmente qualsiasi indiscrezione in questo momento sarebbe prematura e frutto di mere speculazioni. Pare però che i tecnici francesi abbiano già deciso la gamma di motorizzazioni da offrire insieme a questa vettura. Si partirebbe da una coppia di propulsori a benzina con potenze comprese tra gli 82 e i 100 CV, ma anche i diesel non mancheranno, con un modello in grado di sviluppare una potenza da 92 CV. Non si è parlato né di versioni ibride o bi-fuel, ma vista la natura dell’auto, saremmo sorpresi se almeno una di queste alternative non venisse proposta.

Vista la volontà di lottare gomito a gomito con Fiat 500 e Volkswagen Maggiolino, il prezzo di questa nuova Citroën 2CV non dovrebbe superare i 16.000 €, almeno nella sua incarnazione di base. Autobild si è dimostrata molto sicura di questa indiscrezione. Noi aspetteremo di verificare se abbia ragione o meno.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. dino mazzoni

    25 Gennaio 2013 at 15:25

    BRUTTISSIMA LA NUOVA 2CV SE E’ KUELLA NELLA FOTO MENO MALE KE NE POSSEGGO 3 MA LE ORIGINALI…..SOLO IL NOME E’ RIMASTO…..

Articoli correlati