Discolor, un modo intelligente per vedere lo stato di usura dello pneumatico

Cambio gomme? Ve lo dice lui!

Gli pneumatici sono fondamentali in un'auto e bisogna cambiarli con costanza a seconda dell'utilizzo che se ne fa. Per non verificare più lo stato di usura dello pneumatico in dettaglio, ecco qualche novità da prendere in considerazione
Discolor, un modo intelligente per vedere lo stato di usura dello pneumatico

Qualsiasi pneumatico è dotato di una spia che indica il livello di usura. Il problema principale è quello di saper interpretarla al meglio per non sbagliare e sfruttare al massimo la vita rimanente della calzatura del proprio veicolo. Ma in questo caso, sarà quasi impossibile sbagliare grazie a questa idea davvero notevole.

Gao Fenglin e Zhou Buyi hanno presentato un concept davvero interessante dedicato ad un’applicazione automobilistica. Questi due inventori ci mostrano in effetti uno pneumatico dove l’usura viene materializzata da un sistema intelligente che non potrebbe essere più chiaro di così. Tutto ciò per semplificare le cose al consumatore.

Lo pneumatico Discolor è dotati di strisce che contengono colori luminosi: questi sono situati in profondità, sotto il rivestimento esterno della gomma. Più lo pneumatico viene usato, più queste strisce si avvicinano alla superficie. Quando diventano invisibili, vuol dire che lo pneumatico sta diventando troppo usato e bisogna quindi fare una visitina dal vostro gommista di fiducia.

Non si tratta di una vera e propria rivoluzione in questo campo automobilistico: infatti, altri prototipi di questo tipo erano già stati presentati nel passato. Adesso però il progetto sembra concretizzarsi sempre più. Abbiamo forse di fronte a noi una buona idea che farà strada fino alla produzione in grande serie?

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati