Mercedes Classe E, nuovi video dei modelli E 64 AMG ed E 64 AMG S-Model 4MATIC

In pista con i motori al massimo prima di Detroit 2013

La Mercedes Classe E scalpita e sta per mostrarsi in tutta la sua potenza al Salone di Detroit 2013. In attesa del debutto, godiamoci questi video dei modelli E 64 AMG, in particolare con trasmissione 4MATIC e variante S-Model

A Stoccarda stanno senza dubbio premendo l’acceleratore per lanciare al meglio la nuova Mercedes Classe E, che già nel corso dell’ultima settimana si è fatta vedere in tutte le “salse” possibili e immaginabili. Addirittura al CES 2013 la casa tedesca ha portato alcuni esemplari, per mostrare il nuovo sistema di Infotainment dotato di supporto al sistema Siri degli iPhone.

Ora questa rinnovata gamma si farà vedere al Salone di Detroit, al quale parteciperanno anche le edizioni super potenziate del laboratorio AMG. Queste saranno l’espressione più estrema e sportiva dell’intera gamma e per sottolineare ulteriormente questo aspetto, la casa ha deciso di rilasciare tre interessantissimi video che vedono i modelli E 64 AMG berlina e station wagon all’opera su circuito. Queste due vetture non solo sono belle ed eleganti, ma presentano una dotazione in fatto di motori che ha pochi eguali sul mercato nella loro categoria. Parliamo ad esempio di un motore V8 da 5,5 litri con una potenza massima di 550 CV e un valore di coppia in grado di toccare i 720 Nm. Se, però, la casa decide di aggiungere anche la trazione integrale 4MATIC e la variante S-Model della meccanica. Il risultato? Una belva assoluta, in grado di toccare una potenza massima di 577 CV e una coppia massima di 800 Nm.

Senza dubbio i ragazzi di AMG hanno fatto il loro lavoro egregiamente e il risultato è sotto i vostri occhi in questi tre video speciali. Godeteveli tutti minuto per minuto, mentre aspettiamo di fornirvi gli ultimi aggiornamenti e le foto dal vivo della nuova Classe E direttamente dal Salone di Detroit. Appuntamento per lunedì.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati