Peugeot 308, prime foto spia della seconda generazione

Sensibilmente più grande, potrebbe avere motori fino a 160 CV

La Peugeot 308 farà il suo debutto tra la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo. Nel frattempo i nostri fotografi l'hanno "beccata" sulle nevi dell'Europa settentrionale

I prossimi dodici mesi saranno particolarmente intensi per Peugeot, che ha in serbo per il suo pubblico una lunga serie di novità piuttosto interessanti. Una di queste è la seconda generazione della 308, attualmente in fase di test e che i nostri fotografi hanno beccato durante un test nell’Europa del nord. Nonostante i camuffamenti ancora abbastanza generosi, possiamo fare qualche considerazione, soprattutto per quel che riguarda le dimensioni della vettura.

La 308, infatti, dovrebbe allargarsi e allungarsi in maniera sensibile, pur rimanendo sempre una compatta. Non è chiarissimo di quanto, ma se non è ancora possibile distinguere le differenze, allora è più che probabile che si tratterà di pochi centimetri. Questi, però, potrebbero fare una bella differenza alla fine per quanto riguarda la capacità di carico. Si parla inoltre molto insistentemente di un nuovo linguaggio di design, che dovrebbe partire proprio dall’ultima versione della 208 e continuare sulle prossime vetture del Leone. Quella che vediamo in queste foto è la versione cinque porte, ma la 308 verrà comunque prodotta anche nelle varianti tre porte, convertibile e station wagon.

Ovviamente per ora non ci sono conferme per quanto riguarda la dotazione di motori. Si parla solamente di indiscrezioni, che naturalmente puntano ad una gamma di meccaniche che punteranno al risparmio e all’efficienza. Ci si aspetta quindi di trovarsi con una discreta scelta di quattro cilindri a benzina e a gasolio, con potenze che dovrebbero girare tra i 90 e i 160 CV massimi. Non mancherà, però, una versione GTI per chi desidera avere un po’ di pepe in più, con un propulsore in grado di arrivare a 200 CV.

Il debutto ufficiale è previsto al massimo per il Salone di Ginevra del prossimo anno, ma anche un’anteprima a Francoforte a settembre è tutt’altro che esclusa.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Foto spia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati