WP_Post Object ( [ID] => 61020 [post_author] => 24 [post_date] => 2013-02-05 13:30:34 [post_date_gmt] => 2013-02-05 12:30:34 [post_content] => Goodyear ed EFA, Federazione Europea delle Autoscuole, hanno dato il via ad un collaborazione col fine di sensibilizzare i giovani nei confronti di una guida sicura e responsabile. In Italia è l'UNESCA, rappresentate nazionale dell'EFA, a collobarare con Goodyear. L'accordo nasce dopo che Goodyear ha pubblicato un'approfondita ricerca (la terza edizione) sulla sicurezza stradale. Uno studio che è stato condotto in 16 nazioni (15 europee e il Sudafrica) e che ha rilevato i comportamenti dei neopatentati al volante, facendo emergere la necessità di aggiornamento e maggiore consapevolezza sui comportamenti da tenere mentre si guida. La ricerca ha indagato su un campione di 6400 automobilisti sotto i 25 anni ed ha rivelato che ben il 45% dei neopatentati ammette di parlare al cellulare mentre guida. Il 41% degli intervistati ha dichiarato che scrive sms, mail e chatta al volante. Un giovane su tre dichiara di temere la guida sulla neve e con le forti piogge, percentuale che sale a quasi due giovani su tre in alcuni Paesi, ovvero Italia, Francia, Inghilterra e Belgio. Altro problema per molti neopatentati è la guida notturna, quasi la metà del campione ha infatti dichiarato di non aver ricevuto formazione per guidare di notte. Lo stesso vale per il parcheggio a bordo della carreggiata. Un altro timore per i neopatentati è bucare un gomma. Solo il 44% sarebbe in grado di sostituirla, il 23% chiamerebbe i genitori e il 12% chiederebbe aiuto al proprio partner. Come dimostrano questi dati sono tanti gli aspetti sui quali intervenire per rendere le strade più sicure ai neopatentati ma di conseguenza a tutti. Ci proveranno Goodyear ed EFA con una serie di iniziative che sono pronte a partire nel contesto della partnership appena creata. [post_title] => Goodyear e autoscuole europee insieme per promuovere la guida sicura tra i giovani [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => goodyear-e-autoscuole-europee-insieme-per-promuovere-la-guida-sicura-tra-i-giovani [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2013-02-05 12:16:04 [post_modified_gmt] => 2013-02-05 11:16:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=61020 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Goodyear e autoscuole europee insieme per promuovere la guida sicura tra i giovani

Più del 40% dei neopatenti usa il telefono mentre guida

Goodyear ed EFA puntano a sensibilizzare i giovani automobilisti alla guida sicura. Come dimostra la ricerca Goodyear sono tanti i comportamenti da correggere e gli aspetti sui quali intervenire: utilizzo del telefonino, guida nottura e sulla neve, cambio della gomma, solo per citarne alcuni.
Goodyear e autoscuole europee insieme per promuovere la guida sicura tra i giovani

Goodyear ed EFA, Federazione Europea delle Autoscuole, hanno dato il via ad un collaborazione col fine di sensibilizzare i giovani nei confronti di una guida sicura e responsabile. In Italia è l’UNESCA, rappresentate nazionale dell’EFA, a collobarare con Goodyear. L’accordo nasce dopo che Goodyear ha pubblicato un’approfondita ricerca (la terza edizione) sulla sicurezza stradale.

Uno studio che è stato condotto in 16 nazioni (15 europee e il Sudafrica) e che ha rilevato i comportamenti dei neopatentati al volante, facendo emergere la necessità di aggiornamento e maggiore consapevolezza sui comportamenti da tenere mentre si guida.

La ricerca ha indagato su un campione di 6400 automobilisti sotto i 25 anni ed ha rivelato che ben il 45% dei neopatentati ammette di parlare al cellulare mentre guida. Il 41% degli intervistati ha dichiarato che scrive sms, mail e chatta al volante.

Un giovane su tre dichiara di temere la guida sulla neve e con le forti piogge, percentuale che sale a quasi due giovani su tre in alcuni Paesi, ovvero Italia, Francia, Inghilterra e Belgio. Altro problema per molti neopatentati è la guida notturna, quasi la metà del campione ha infatti dichiarato di non aver ricevuto formazione per guidare di notte. Lo stesso vale per il parcheggio a bordo della carreggiata.

Un altro timore per i neopatentati è bucare un gomma. Solo il 44% sarebbe in grado di sostituirla, il 23% chiamerebbe i genitori e il 12% chiederebbe aiuto al proprio partner.

Come dimostrano questi dati sono tanti gli aspetti sui quali intervenire per rendere le strade più sicure ai neopatentati ma di conseguenza a tutti. Ci proveranno Goodyear ed EFA con una serie di iniziative che sono pronte a partire nel contesto della partnership appena creata.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati