Nissan: si punta sullo stabilimento di Barcellona

Nissan: si punta sullo stabilimento di Barcellona

Un investimento da 130 milioni di euro

Nissan ha annunciato che sarà l'impianto spagnolo di Barcellona ad accogliere la produzione di un nuovo modello nel 2014. Ciò prevederà un importante investimento da 130 milioni di euro per il miglioramento delle linee di produzione
Nissan: si punta sullo stabilimento di Barcellona

In periodi di recessione, di calo dei consumi, la miglior strategia per un’azienda è quella dell’investimento. Lo sa bene Nissan che recentemente ha annunciato l’intenzione di un vasto programma di miglioramento delle linee produttive da 130 milioni di euro. Infatti è stato deciso che sarà lo stabilimento di Barcellona ad ospitare la produzione di una nuova vettura nel 2014: ciò aumenterà la produttività dell’impianto fino a 800.000 vetture l’anno creando più di 4.000 posti di lavoro, di cui 1.000 diretti e 3.000 nell’indotto.

Lo stabilimento di Barcellona infatti è uno dei più moderni ed efficienti della casa automobilistica giapponese dal momento che riesce a produrre con costi veramente ridotti non solo normali autovetture ma anche Suv 4X4, veicoli commerciali e auto elettriche.

Al riguardo, Frank Torres, CEO di Nissan Motor Ibérica, ha dichiarato: ‘Sono lieto di condividere con voi il frutto dell’accordo sulla competitività raggiunto la scorsa settimana, che ha aperto le porte a nuove opportunità produttive. La cosa più importante, ora, è portare a compimento con successo il lancio di questi prodotti e mantenere l’impegno sulla competitività. Se ci riusciamo, arriveranno altre opportunità, ne sono certo. Considerando l’attuale momento di crisi, si tratta di un risultato straordinario non solo per Nissan, ma anche per l’intero panorama industriale di questo paese.’

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati