Ecoincentivi 2013 prenotabili a partire da oggi

Per tutti i mezzi a combustibile alternativo sotto i 120 g/km di CO2

Sono prenotabili a partire da oggi i nuovi ecoincentivi 2013, che continueranno ad essere presenti, con contributi e tempistiche differenti, fino al 2015. Saranno coinvolti tutti i mezzi a combustibile alternativo con emissioni di CO2 al di sotto dei 120 g/km
Ecoincentivi 2013 prenotabili a partire da oggi

Il 14 marzo è arrivato e, a partire da oggi, sono prenotabili gli ecoincentivi riservati dal governo. Si tratta complessivamente di 120 milioni di euro, stanziati dalla legge di Stabilità e spalmati nel corso dei prossimi anni (triennio 2013-2015). Si tratta di soldi che, in larghissima parte, saranno riservati ai mezzi dedicati al lavoro d’impresa, quindi solamente una piccola parte sarà destinata agli incentivi per gli automobilisti privati.

Non si tratta di incentivi che potranno riguardare molti automobilisti. Tra esenzioni e regolamenti, infatti, verrebbero coinvolti appena 2.000 veicoli (parliamo sempre di utenti privati), per una cifra complessiva che toccherebbe i 4,5 milioni di euro. Gli incentivi riguardano, su livelli diversi, tutti i veicoli con emissioni non superiori ai 120 g/km. Nel caso si scegliesse un mezzo con emissioni inferiori ai 50 g/km l’ecoincentivo potrà influire fino al 20% del prezzo della vettura per un massimo di 5.000 €. Sul secondo livello, che comprende i mezzi con emissioni tra i 51 e i 95 g/km, l’ecoincentivo non potrà superare i 4.000 €. Tra i 96 e i 120 g/km, invece, si arriva al massimo a 2.000 €.

Questi limiti, che possono essere richiesti direttamente al concessionario, il quale poi provvederà a verificarne la disponibilità e ad applicare eventualmente sconti extra, rimarranno invariati fino al 2015. In quel momento l’ecoincentivo non potrà essere superiore al 15% del prezzo di vendita, mentre i limiti monetari che abbiamo elencato prima scenderanno ad un massimo di 3.500 (

I mezzi coinvolti negli ecoincentivi 2013 saranno tutti quelli alimentati a combustibile alternativo, ovvero quelli elettrici, ibridi, a metano e biometano, a GPL, a biocombustibili e a idrogeno. Non è necessaria la rottamazione di un veicolo usato per usufruirne (anche se in questo caso le soglie si modificano), ma condizione “sine qua non” è che i mezzi nuovi non siano mai stati immatricolati. Questo, di fatto, elimina dagli ecoincentivi le auto vendute a km 0.

Tutte le informazioni sono disponibili a questo link ufficiale.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Ecologia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati