Jamiroquai e Ferrari: una coppia tra rombo di motori, jazz e rock

Visita speciale di Jay Kay a Maranello

LaFerrari - Jay Kay, front man della band inglese Jamiroquai, si è recato a Maranello, dove ha voluto visitare l'Atelier e ammirare la nuova LaFerrari. Un sogno per un appassionato della Rossa come lui
Jamiroquai e Ferrari: una coppia tra rombo di motori, jazz e rock

Che LaFerrari sarebbe stata destinata a divenire l’oggetto del desiderio dei collezionisti di tutto il mondo era praticamente scontato sin dalla sua presentazione al Salone di Ginevra. Non sorprende, quindi, che un grande appassionato come Jay Kay, leader della band jazz britannica Jamiroquai, non abbia aspettato a lungo prima di andare ad ammirare direttamente a Maranello la nuova creature del Cavallino Rampante. Il cantante si è prima recato ad ammirare la vettura, per poi passare molto tempo presso l’Atelier ufficiale della casa (dove è stata scattata la foto in apertura con il cantante accanto alla Ferrari F12berlinetta).

«È una vettura straordinaria, viene voglia di guidarla solo a guardarla – ha dichiarato il leader dei Jamiroquai parlando della nuova LaFerrari – Credo che sia difficile immaginare un simile concentrato di stile, tecnologia, prestazioni ed emozioni in una cosa sola.» Insomma, un entusiasmo immediato. L’artista si è potuto intrattenere con lo stesso Luca Cordero di Montezemolo, con il quale ha potuto soddisfare ogni sua curiosità circa la nuova auto. Chissà se Kay è uno dei pochi fortunati ad essersi potuti aggiudicare una delle nuove meraviglie sportive di Maranello.

Jay Kay si trovava in Italia in occasione della sua partecipazione al festival musicale e letterario Collisioni, che si terrà il prossimo 5 luglio a Barolo, in provincia di Torino (il cantante ovviamente si trovava qui per pianificare la sua esibizione). Sarebbe stato imperdonabile passare vicino a Maranello (si fa per dire) senza andare a visitare gli stabilimenti di una casa della quale egli stesso è così appassionato, al punto da pubblicare l’album Travelling Without Moving con in copertina un logo che rimanda chiaramente al Cavallino storico della Rossa.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    Maradona e la storia della sua Ferrari Testarossa nera

    Venduta all'asta nel 2014 per 250.000 euro gli fu regalata da Ferlaino per la vittoria del Mondiale del 1986
    Il più grande calciatore di tutti i tempi ci ha lasciati. Ieri pomeriggio la terribile notizia verso le 16 dall’Argentina