Tesla Model S, anteprima ravvicinata del quadro comandi con display da 17 pollici

Tesla Model S, anteprima ravvicinata del quadro comandi con display da 17 pollici

Quasi scomparsi tutti i pulsanti fisici

Tesla Model S - Il nuovo capolavoro della casa californiana si distingue da tutte le concorrenti soprattutto per il suo super display da 17 pollici, che permette di eliminare quasi tutti i pulsanti fisici dall'abitacolo dell'auto
Tesla Model S, anteprima ravvicinata del quadro comandi con display da 17 pollici

Tesla è da tempo una casa che ha fatto dell’innovazione il suo credo fondamentale, ancora più di quanto già non facciano gli altri marchi del settore automotive. Con l’anteprima della nuova Tesla Model S al Salone di Ginevra del mese scorso la casa californiana ha voluto mostrare la sua ultima scommessa, ovvero l’enorme schermo da 17 pollici, grande quasi quanto un normale monitor da computer, che equipaggia la super elettrica di ultima generazione. Niente più pulsanti o levette. Solamente un display ad alta risoluzione, di cui potete vedere una gustosa anteprima nel video qui di seguito.

L’idea di eliminare completamente i tasti fisici e di sostituirli con un display non è esclusiva del mondo delle auto. Già nel mercato degli smartphone si sta cercando di fare una cosa del genere, con sistemi operativi come Google Android e iOS di Apple. È forse la prima volta in assoluto che un approccio di questo genere viene però applicato nel campo delle quattro ruote. Si tratta di un territorio ancora inesplorato, che deve essere scoperto e raffinato prima di trovare uno schema preciso a cui affidarsi. Tesla, però, ha già pensato ad alcune soluzioni certamente all’avanguardia e interessanti, in modo da rendere questo sistema sia efficace, che user friendly. I pulsanti più comuni, per esempio, sono programmati per rimanere sempre nella stessa posizione, così da non creare imbarazzi e difficili ricerche alla vita quotidiana del guidatore.

Da questo display l’autista ha un controllo quasi totale della vettura, partendo dall’energia recuperata dalle frenata fino ad arrivare alla regolazione delle sospensioni. Gli ingegneri di Tesla Motor hanno garantito che l’interfaccia è assolutamente facile da utilizzare e da ricordare. Sono presenti due soli pulsanti fisici sul cruscotto (non contiamo quelli al volante): una per lo scompartimento porta oggetti e un secondo per le quattro frecce. Forse la Tesla Model S non sarà una vettura di larghissimo consumo, ma potrebbe aver visto nel mercato delle potenzialità nuove e affascinanti, che potrebbero trovare posto anche nelle nostre auto del futuro.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. alberto

    2 Aprile 2013 at 15:28

    stupenda. se avessi i soldi andrei a comprare immediatamente.

Articoli correlati