WP_Post Object ( [ID] => 68944 [post_author] => 24 [post_date] => 2013-04-25 16:02:52 [post_date_gmt] => 2013-04-25 14:02:52 [post_content] => Sarà perché le auto sono diventate più sicure negli anni o perché gli automobilisti hanno migliorato il loro comportamento alla guida, ma dal 2000 ad oggi la sicurezza stradale ha fatto registrare un forte aumento. Una ricerca condotta dal Centro Studi Continental ha rivelato che dall'inizio del secolo al 2011 il numero di morti sulle strade è sceso di quasi il 40%, un dato che però scende al 13% se si prendono in considerazione i motociclisti. Quindi le due ruote sono ancora lontane dalla sicurezza delle auto. Una differenza così ampia sulla mortalità per incidenti stradali tra auto e moto, secondo Continental, è da ricercarsi in diversi fattori. Da una parte c'è l'aumento dell'utilizzo delle due ruote per combattere il rincaro delle benzina, i costi del parcheggio dell'auto e del congestionamento del traffico cittadino, dall'altro ci sono le scarse misure di sicurezza che le istituzioni pubbliche hanno finora predisposto per moto e scooter. Continental sottolinea la necessità per le amministrazioni pubbliche e gli enti che gestiscono le strade di migliorare la sicurezza delle infrastrutture stradali, soprattutto mirata ai soggetti più a rischio, come appunto i motociclisti. [post_title] => Sicurezza stradale migliorata tra gli automobilisti, lo dice uno studio di Continental [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => sicurezza-stradale-migliorata-tra-gli-automobilisti-lo-dice-uno-studio-di-continental [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2013-04-25 13:03:40 [post_modified_gmt] => 2013-04-25 11:03:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=68944 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Sicurezza stradale migliorata tra gli automobilisti, lo dice uno studio di Continental

Dal 2000 mortalità sulle strade in costante calo

Sicurezza stradale - Una ricerca del Centro Studi Continental ci rivela che dal 2000 al 2011 il tasso di mortalità sulle strade tra gli automobilisti è sceso del 40%. Nello stesso periodo soltanto un miglioramento del 13% invece per quanto riguarda i morti tra i motociclisti per incidenti stradali.
Sicurezza stradale migliorata tra gli automobilisti, lo dice uno studio di Continental

Sarà perché le auto sono diventate più sicure negli anni o perché gli automobilisti hanno migliorato il loro comportamento alla guida, ma dal 2000 ad oggi la sicurezza stradale ha fatto registrare un forte aumento.

Una ricerca condotta dal Centro Studi Continental ha rivelato che dall’inizio del secolo al 2011 il numero di morti sulle strade è sceso di quasi il 40%, un dato che però scende al 13% se si prendono in considerazione i motociclisti. Quindi le due ruote sono ancora lontane dalla sicurezza delle auto.

Una differenza così ampia sulla mortalità per incidenti stradali tra auto e moto, secondo Continental, è da ricercarsi in diversi fattori. Da una parte c’è l’aumento dell’utilizzo delle due ruote per combattere il rincaro delle benzina, i costi del parcheggio dell’auto e del congestionamento del traffico cittadino, dall’altro ci sono le scarse misure di sicurezza che le istituzioni pubbliche hanno finora predisposto per moto e scooter.

Continental sottolinea la necessità per le amministrazioni pubbliche e gli enti che gestiscono le strade di migliorare la sicurezza delle infrastrutture stradali, soprattutto mirata ai soggetti più a rischio, come appunto i motociclisti.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati