WP_Post Object ( [ID] => 70310 [post_author] => 24 [post_date] => 2013-05-13 11:11:39 [post_date_gmt] => 2013-05-13 09:11:39 [post_content] => La Peugeot 2008 è stata la protagonista di una delle nostre ultime prove su strada. La vettura francese porta sul mercato il nuovo concetto di city crossover, un fuoristrada urbano che nasce dall'unione tra la 208 e la 3008 di casa Peugeot. Realizzata in tre stabilimenti sparsi per il mondo, la 2008 andrà alla conquista dei mercati automobilistici in Europa, Asia e America Latina. In Italia la Peugeot 2008 va ad arricchire il segmento B andandosi a collocare in quella nicchia costituita da SUV, monovolume e station wagon. La nuova vettura transalpina si caratterizza per un design anticonvenzionale votato alla modernità. Misure e stile sono stati pensati per raccogliere gli apprezzamenti di una clientela esigente, andando incontro sopratutto ai gusti delle giovani coppie e delle donne, due dei target più sensibili e importanti per questo tipo di vetture. Ampie superfici vetrate, assetto rialzato, gruppi ottici slanciati e avvolgenti sono i tratti estetici che risaltano subito all'occhio. A ciò si aggiungono i cerchi in lega da 17 pollici, il tutto incastonato in delle linee morbide e sinuose. Sul tetto (disponibile anche in cristallo in versione panoramic0) ci sono le barre che accompagnano la curvature del padiglione, terminando sullo spoiler sopra il lunotto che slancia anche la fiancata. Gli interni della Peugeot 2008 offrono ampio spazio e un livello di comfort ottimale per affrontare al meglio anche lunghi viaggi. La postazione di guida della vettura ha la stessa configurazione di quella della 208, con il volante compatto e multifunzionale ed il quadro strumenti in posizione rialzata che permette di tenere sotto controllo le principali informazioni necessarie alla guida senza dover distogliere l'attenzione dalla strada. Tutte le funzioni di bordo sono gestite attraverso il touchscreen da 7 pollici che consente di tenere sotto controllo navigatore, radio e funzioni di connettività. Anche nei sedili posteriori i passeggeri godono di buona comodità grazie allo spazio generoso. Dietro c'è anche una presa di corrente da 12V con la quale poter ricaricare i device portatili. Il debutto sul mercato italiano è atteso a giugno. Peugeot si proporrà con due motorizzazioni benzina (1.2 VTi da 82 CV e 1.6 VTi da 120 CV) e con tre turbodiesel (1.4 HDi e 1.6 e-HDi da 92 CV e 1.6 e-HDi da 115 CV). Il listino prezzi parte da 15.100 euro fino a 21.600 euro. Se volete sapere come si comporta in strada la nuova Peugeot 2008 non vi resta che leggere il racconto del nostro recente test drive. [post_title] => Peugeot 2008, il crossover per la città [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => peugeot-2008-il-crossover-per-la-citta [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2013-05-13 11:11:39 [post_modified_gmt] => 2013-05-13 09:11:39 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=70310 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Peugeot 2008, il crossover per la città

Sul mercato itialiano a giugno a partire da 15.100 euro

Peugeot 2008 - La Peugeot 2008 sta per arrivare nelle nostre strade. Un urban crossover versatile, elegante, comodo e dalle prestazioni interessanti. Attento ai gusti dei più giovani e del pubblico femminile, la 2008 mette insieme il meglio della 208 e della 3008.
Peugeot 2008, il crossover per la città

La Peugeot 2008 è stata la protagonista di una delle nostre ultime prove su strada. La vettura francese porta sul mercato il nuovo concetto di city crossover, un fuoristrada urbano che nasce dall’unione tra la 208 e la 3008 di casa Peugeot. Realizzata in tre stabilimenti sparsi per il mondo, la 2008 andrà alla conquista dei mercati automobilistici in Europa, Asia e America Latina.

In Italia la Peugeot 2008 va ad arricchire il segmento B andandosi a collocare in quella nicchia costituita da SUV, monovolume e station wagon. La nuova vettura transalpina si caratterizza per un design anticonvenzionale votato alla modernità. Misure e stile sono stati pensati per raccogliere gli apprezzamenti di una clientela esigente, andando incontro sopratutto ai gusti delle giovani coppie e delle donne, due dei target più sensibili e importanti per questo tipo di vetture.

Ampie superfici vetrate, assetto rialzato, gruppi ottici slanciati e avvolgenti sono i tratti estetici che risaltano subito all’occhio. A ciò si aggiungono i cerchi in lega da 17 pollici, il tutto incastonato in delle linee morbide e sinuose. Sul tetto (disponibile anche in cristallo in versione panoramic0) ci sono le barre che accompagnano la curvature del padiglione, terminando sullo spoiler sopra il lunotto che slancia anche la fiancata.

Gli interni della Peugeot 2008 offrono ampio spazio e un livello di comfort ottimale per affrontare al meglio anche lunghi viaggi. La postazione di guida della vettura ha la stessa configurazione di quella della 208, con il volante compatto e multifunzionale ed il quadro strumenti in posizione rialzata che permette di tenere sotto controllo le principali informazioni necessarie alla guida senza dover distogliere l’attenzione dalla strada. Tutte le funzioni di bordo sono gestite attraverso il touchscreen da 7 pollici che consente di tenere sotto controllo navigatore, radio e funzioni di connettività. Anche nei sedili posteriori i passeggeri godono di buona comodità grazie allo spazio generoso. Dietro c’è anche una presa di corrente da 12V con la quale poter ricaricare i device portatili.

Il debutto sul mercato italiano è atteso a giugno. Peugeot si proporrà con due motorizzazioni benzina (1.2 VTi da 82 CV e 1.6 VTi da 120 CV) e con tre turbodiesel (1.4 HDi e 1.6 e-HDi da 92 CV e 1.6 e-HDi da 115 CV). Il listino prezzi parte da 15.100 euro fino a 21.600 euro. Se volete sapere come si comporta in strada la nuova Peugeot 2008 non vi resta che leggere il racconto del nostro recente test drive.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati