Toyota Auris, ridotte le emissioni di CO2 per la versione ibrida

Toyota Auris, ridotte le emissioni di CO2 per la versione ibrida

Si scende a 84 g/km

Toyota Auris - Grazie a numerose migliorie, la nuova Auris ibrida ha migliorato il suo tasso di CO2 e sostituirà così il modello da 87 g/km già dal mese prossimo
Toyota Auris, ridotte le emissioni di CO2 per la versione ibrida

La nuova Auris ibrida ha avuto diritto poco tempo fa ad alcune modifiche che le hanno permesso di ottimizzare ulteriormente il suo livello di emissioni inquinanti. Toyota ha presentato alcuni dettagli carta alla mano con qualche numero in grado di testimoniare la sua efficienza.

La compatta giapponese eco-friendly ha portato così il suo tasso di anidride carbonica a soli 84 g/km nel ciclo misto. Questo nuovo modello andrà quindi a sostituire la versione da 87 g/km nelle concessionarie Toyota già a partire dal prossimo mese di giugno.

Questo ribasso delle emissioni di CO2 è stato reso possibile grazie ad alcune modifiche più efficienti così come all’adozione di diverse migliorie aerodinamiche, tra cui le nuove alette stabilizzatrici, “la cui combinazione migliora il rendimento energetico globale del veicolo senza però andare ad influire negativamente sull’aspetto prestazionale.”

Queste nuove modifiche erano state presentate per la prima volta sulla nuova Auris Hybride Touring Sports, lanciata lo scorso mese di marzo al Salone di Ginevra, che rigetta un tasso complessivo di 85 g/km nel ciclo misto, ovvero 1 g/km in più rispetto alla nuova versione compatta di Aichi. Il costruttore nipponico ci tiene a ricordare che le vendite dell’Auris ibrida sono migliorate del 165% (69% in Europa) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Ecologia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati