WP_Post Object ( [ID] => 71320 [post_author] => 24 [post_date] => 2013-05-23 14:50:09 [post_date_gmt] => 2013-05-23 12:50:09 [post_content] => Monza dà l'esempio e fa da apripista nella lotta all'arresto cardiaco installando per le strade della città 13 defibrillatori che nel primo soccorso possono essere decisivi nel salvare la vita. L'idea innovativa che aumenta la sicurezza delle strade è stata subito approvata dall'amministrazione comunale che un paio di giorni fa ha inaugurato il via dell'iniziativa, insieme all'associazione onlus Brianza per il Cuore che da tempo è impegnata attivamente sul territorio con iniziative rivolte alla prevenzione delle malattie cardiache e all'incremento delle misure di primo soccorso in caso di infarto. Al municipio di Monza sono arrivati i defibrillatori stradali con tanto di istruzioni per l'uso e mappa di dislocazione. Avere i defibrillatori "da strada" in diversi angoli della città non basta, serve anche che la comunità sappia utilizzarli in caso di necessità. A tale scopo il Comune di Monza e l'associazione Brianza per il Cuore invitano i cittadini a prendere parte ai corsi gratuiti per imparare a utilizzare nel modo corretto il defibrillatore. Una delle novità che faciliterà l'utilizzo del defibrillatore è la chiamata automatica ad un operatore del 118 che parte appena viene aperta la teca che contiene tutta la strumentazione. In questo modo l'operatore potrà dare supporto e assistenza a distanza nell'utilizzo del defibrillatore. Monza ha tracciato la strada "sicura", adesso alle altre città italiane non resta che seguirla. [post_title] => Monza installa 13 defibrillatori nelle strade per il primo soccorso [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => monza-installa-13-defibrillatori-nelle-strade-per-il-primo-soccorso [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2013-05-23 14:50:09 [post_modified_gmt] => 2013-05-23 12:50:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=71320 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Monza installa 13 defibrillatori nelle strade per il primo soccorso

La città lombarda è la prima in Italia

Defibrillatori stradali a Monza - Tredici defibrillatori "da strada" dislocati in diversi punti di Monza per intervenire in maniera efficace e immediata in caso di arresto cardiaco. L'operazione si è concretizzata grazie all'impegno dell'amministrazione comunale e della onlus "Brianza per il Cuore".
Monza installa 13 defibrillatori nelle strade per il primo soccorso

Monza dà l’esempio e fa da apripista nella lotta all’arresto cardiaco installando per le strade della città 13 defibrillatori che nel primo soccorso possono essere decisivi nel salvare la vita. L’idea innovativa che aumenta la sicurezza delle strade è stata subito approvata dall’amministrazione comunale che un paio di giorni fa ha inaugurato il via dell’iniziativa, insieme all’associazione onlus Brianza per il Cuore che da tempo è impegnata attivamente sul territorio con iniziative rivolte alla prevenzione delle malattie cardiache e all’incremento delle misure di primo soccorso in caso di infarto.

Al municipio di Monza sono arrivati i defibrillatori stradali con tanto di istruzioni per l’uso e mappa di dislocazione. Avere i defibrillatori “da strada” in diversi angoli della città non basta, serve anche che la comunità sappia utilizzarli in caso di necessità. A tale scopo il Comune di Monza e l’associazione Brianza per il Cuore invitano i cittadini a prendere parte ai corsi gratuiti per imparare a utilizzare nel modo corretto il defibrillatore.

Una delle novità che faciliterà l’utilizzo del defibrillatore è la chiamata automatica ad un operatore del 118 che parte appena viene aperta la teca che contiene tutta la strumentazione. In questo modo l’operatore potrà dare supporto e assistenza a distanza nell’utilizzo del defibrillatore. Monza ha tracciato la strada “sicura”, adesso alle altre città italiane non resta che seguirla.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. ottimista

    24 Maggio 2013 at 13:28

    se li fregheranno subito..

Articoli correlati