Subaru Viziv Concept, le ultime foto LIVE dal Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2013

Debutto italiano per il crossover ibrido giapponese

Subaru Viziv Concept - Dopo l'esordio a Ginevra, questo crossover compatto con motore ibrido ha debuttato anche sul suolo italiano durante il Concorso d'Eleganza di Cernobbio, attirando sin da subito molti sguardi e l'attenzione del pubblico

Chiudiamo la nostra rassegna del Concorso d’Eleganza con la Subaru Viziv Concept, un crossover che aveva già debuttato allo scorso Salone di Ginevra e che a Villa d’Este si è finalmente fatto vedere anche nel nostro Paese. Si tratta di un prototipo davvero interessante e futuristico, che probabilmente non entrerà mai in produzione nelle fattezze che vedete in queste immagini, ma che comunque dovrebbe tracciare la strada per le future evoluzioni stilistiche e tecnologiche del marchio nipponico.

La Viziv Concept è un SUV di dimensioni compatte, lungo 4,32 metri, largo 1,9 e alto 1,51 metri, con un passo che raggiunge i 2,64 metri. Le sue forme sono molto particolari e tradiscono la sua origine giapponese. Sul fronte troviamo una griglia davvero prominente, ai cui lati ci sono dei fari a LED con forma a ferro di cavalo, piuttosto particolari e accattivanti. In generale ci troviamo davanti ad una vettura in grado di attirare molti sguardi, soprattutto con un esterno che potrebbe effettivamente trovare la sua strada verso la produzione. Molto particolari sono le portiere: sono solamente due e percorrono tutta la fiancata, ma la vettura è comunque una quattro posti, dato che il sollevamento delle stesse consente l’accesso ad entrambe le file di sedili. Continuiamo ad osservare l’esterno e chiudiamo con un retro dal look decisamente sportivo, che comprende un piccolo spoiler con luce di stop sul tetto, gruppi ottici con lo stesso disegno del frontale e doppio terminale di scarico accanto al diffusore centrale.

L’intero, però, è forse la componente più futuristica del pacchetto. Come spesso accade in questo genere di vetture, ci troviamo davanti ad una specie di astronave, costruita però con un approccio che potremmo quasi definire essenziale. Il cruscotto presenta due elementi circolari, completati però da uno schermo touchscreen per il resto delle funzioni e delle informazioni. Il sistema di infotainment, invece, si trova di fronte al passeggero ed è a sua volta completato da uno schermo touchscreen.

Chiudiamo parlando del motore: naturalmente tanta modernità non poteva che essere equipaggiata con un sistema ibrido composto da un motore boxer da 2.000 cc a gasolio coadiuvato da due motorini elettrici posti sull’assale posteriore. Questo consente alla trazione di passare da anteriore (diesel) a posteriore (solo elettrico) e persino integrale (insieme).

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Concept Car

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati