WP_Post Object ( [ID] => 72055 [post_author] => 8 [post_date] => 2013-05-30 17:14:38 [post_date_gmt] => 2013-05-30 15:14:38 [post_content] => Non è un luogo comune: la sicurezza in auto non è mai abbastanza. Per questo motivo le case stanno cercando di farsi venire sempre più nuove idee, così da fornire agli occupanti e ai passeggeri elementi sempre più raffinati e sistemi di sicurezza sempre più avanzati per le auto di loro produzione. Mercedes ha senza alcun dubbio i mezzi e le possibilità per fare qualcosa di particolarmente grande e in questo periodo proporrà un sistema particolarmente curioso per assistere i mezzi di soccorso in caso di incidente. Stiamo parlando dei QR code, ovvero quei disegni a “pixel” che spesso e volentieri troviamo in giro per la città o addirittura nei giornali o nei prodotti che compriamo. Quasi tutti i telefoni cellulari di livello smartphone possiedono un'app, quasi sempre gratuita, che attraverso la fotocamera è in grado di inquadrare questi codici grafici e, conseguentemente, eseguire delle particolari azioni digitali. Fino ad oggi erano quasi solo dei link, ma la Stella ha in mente qualcosa di diverso. Su ogni vettura, infatti, verrebbe applicato un QR code sullo sportellino del serbatoio e uno sul montante centrale dal lato opposto della macchina. La speranza è che anche in caso di incidente, almeno uno di questi due codici sia raggiungibile da vigili del fuoco, infermieri e soccorritori in generale. Scattando una foto con un cellulare in dotazione, anche quello provato, i soccorsi sarebbero in grado di scaricare istantaneamente le istruzioni che tutte le case automobilistiche già distribuiscono alle forze di sicurezza per avere preziose indicazioni su come tirare fuori dalle lamiere le vittime di incidenti in piena sicurezza. Su queste mappe vengono indicate le zone dell'auto particolarmente dure da tagliare, la posizione della batteria, degli airbag e in generale qualsiasi altra informazione utile. Queste mappe sono già fornite dalle case, ma un'idea di questo tipo consentirebbe ai soccorritori di guadagnare secondi preziosi in situazioni dove la velocità è tutto. Un'idea interessante, che potrebbe essere particolarmente utile sulle vetture più vecchie. Un QR code di questo genere, infatti, può essere fornito a tutti, anche ai titolari di vetture più arretrate. A quel punto basterebbe attaccarli all'auto e il gioco sarebbe fatto. Tutti sono capaci di riconoscere una vettura ultimo modello, ma i soccorritori potrebbero avere difficoltà a procurarsi la mappa giusta in caso di modelli più vecchi e meno conosciuti. Mercedes si è così assicurata il brevetto per questa idea, così da poterla distribuire anche agli altri costruttori e aumentare così le possibilità di soccorso durante gli incidenti. [post_title] => Mercedes, QR code sulle auto per aiutare i soccorritori in caso di incidente [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mercedes-qr-code-sulle-auto-per-aiutare-i-soccorritori-in-caso-di-incidente [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2013-05-30 17:14:38 [post_modified_gmt] => 2013-05-30 15:14:38 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=72055 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mercedes, QR code sulle auto per aiutare i soccorritori in caso di incidente

Mappe di soccorso scaricate istantaneamente sullo smartphone

Mercedes sta per proporre un brevetto per applicare degli speciali QR code sulle auto. Grazie a questi codici le forze di sicurezza sarebbero in grado di scaricare istantaneamente le mappe di soccorso di qualsiasi auto, così da poter essere ancora più veloci ed efficienti ad aiutare le vittime di sinistri
Mercedes, QR code sulle auto per aiutare i soccorritori in caso di incidente

Non è un luogo comune: la sicurezza in auto non è mai abbastanza. Per questo motivo le case stanno cercando di farsi venire sempre più nuove idee, così da fornire agli occupanti e ai passeggeri elementi sempre più raffinati e sistemi di sicurezza sempre più avanzati per le auto di loro produzione. Mercedes ha senza alcun dubbio i mezzi e le possibilità per fare qualcosa di particolarmente grande e in questo periodo proporrà un sistema particolarmente curioso per assistere i mezzi di soccorso in caso di incidente.

Stiamo parlando dei QR code, ovvero quei disegni a “pixel” che spesso e volentieri troviamo in giro per la città o addirittura nei giornali o nei prodotti che compriamo. Quasi tutti i telefoni cellulari di livello smartphone possiedono un’app, quasi sempre gratuita, che attraverso la fotocamera è in grado di inquadrare questi codici grafici e, conseguentemente, eseguire delle particolari azioni digitali. Fino ad oggi erano quasi solo dei link, ma la Stella ha in mente qualcosa di diverso. Su ogni vettura, infatti, verrebbe applicato un QR code sullo sportellino del serbatoio e uno sul montante centrale dal lato opposto della macchina. La speranza è che anche in caso di incidente, almeno uno di questi due codici sia raggiungibile da vigili del fuoco, infermieri e soccorritori in generale. Scattando una foto con un cellulare in dotazione, anche quello provato, i soccorsi sarebbero in grado di scaricare istantaneamente le istruzioni che tutte le case automobilistiche già distribuiscono alle forze di sicurezza per avere preziose indicazioni su come tirare fuori dalle lamiere le vittime di incidenti in piena sicurezza. Su queste mappe vengono indicate le zone dell’auto particolarmente dure da tagliare, la posizione della batteria, degli airbag e in generale qualsiasi altra informazione utile.

Queste mappe sono già fornite dalle case, ma un’idea di questo tipo consentirebbe ai soccorritori di guadagnare secondi preziosi in situazioni dove la velocità è tutto. Un’idea interessante, che potrebbe essere particolarmente utile sulle vetture più vecchie. Un QR code di questo genere, infatti, può essere fornito a tutti, anche ai titolari di vetture più arretrate. A quel punto basterebbe attaccarli all’auto e il gioco sarebbe fatto. Tutti sono capaci di riconoscere una vettura ultimo modello, ma i soccorritori potrebbero avere difficoltà a procurarsi la mappa giusta in caso di modelli più vecchi e meno conosciuti. Mercedes si è così assicurata il brevetto per questa idea, così da poterla distribuire anche agli altri costruttori e aumentare così le possibilità di soccorso durante gli incidenti.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati