WP_Post Object ( [ID] => 75178 [post_author] => 8 [post_date] => 2013-07-08 09:26:33 [post_date_gmt] => 2013-07-08 07:26:33 [post_content] => Forme particolari e natura originale. Sono queste due delle caratteristiche fondamentali della Renault Twizy, che da sola ha provato a reinventare il concetto di auto elettrica personale per la circolazione urbana. L'idea, a prescindere dalle attuali difficoltà insite nell'elettrico, sta raccogliendo sempre più apprezzatori, sia tra i clienti che tra le case automobilistiche. È così che Etienne Henry, responsabile della strategia prodotto di Nissan, ha rilasciato un'intervista al magazine online Automotive News parlando di una futura versione della super compatta francese, ma brandizzata con il logo della casa nipponica. Henry non ha voluto rilasciare dettagli troppo accurati circa questo modello. Sembra comunque sicuro, però, che questo futuro veicolo non sarà una semplice copia della Twizy con qualche modifica. Nonostante l'alleanza interna tra le due case, infatti, sarebbe azzardato farsi concorrenza spietata da soli, soprattutto considerando il fatto che il mercato elettrico è ancora da sviluppare e non garantisce certo i ritorni economici ai quali le case aspirano. Stiamo quindi parlando di una vettura completamente nuova e ripensata, anche se concettualmente dovrebbe comunque essere un mezzo per i piccoli spostamenti con motore ad emissioni zero. A livello di concept car Nissan aveva già provato a mostrare qualcosa del genere al Salone di Tokyo del 2009, presentando la Land Glider. Un mezzo dalle dimensioni estremamente contenute e con due motori elettrici che garantivano un'autonomia di un centinaio di chilometri e velocità fino a 120 km/h. Un progetto, però, che non è mai uscito dal suo stato di prototipo da motor show. Almeno fino ad ora, dato che Henry vi ha fatto specifico riferimento durante l'intervista. [post_title] => Nissan produrrà la sua versione della Renault Twizy [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nissan-produrra-la-sua-versione-della-renault-twizy [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2013-07-08 09:26:33 [post_modified_gmt] => 2013-07-08 07:26:33 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=75178 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nissan produrrà la sua versione della Renault Twizy

Potrebbe essere un'evoluzione della Land Glider del 2009

Nissan avrebbe intenzione di produrre la sua variante della Renault Twizy, prendendo però spunto dal prototipo della Land Glider presentato al Salone di Tokyo nel 2009

Forme particolari e natura originale. Sono queste due delle caratteristiche fondamentali della Renault Twizy, che da sola ha provato a reinventare il concetto di auto elettrica personale per la circolazione urbana. L’idea, a prescindere dalle attuali difficoltà insite nell’elettrico, sta raccogliendo sempre più apprezzatori, sia tra i clienti che tra le case automobilistiche. È così che Etienne Henry, responsabile della strategia prodotto di Nissan, ha rilasciato un’intervista al magazine online Automotive News parlando di una futura versione della super compatta francese, ma brandizzata con il logo della casa nipponica.

Henry non ha voluto rilasciare dettagli troppo accurati circa questo modello. Sembra comunque sicuro, però, che questo futuro veicolo non sarà una semplice copia della Twizy con qualche modifica. Nonostante l’alleanza interna tra le due case, infatti, sarebbe azzardato farsi concorrenza spietata da soli, soprattutto considerando il fatto che il mercato elettrico è ancora da sviluppare e non garantisce certo i ritorni economici ai quali le case aspirano. Stiamo quindi parlando di una vettura completamente nuova e ripensata, anche se concettualmente dovrebbe comunque essere un mezzo per i piccoli spostamenti con motore ad emissioni zero.

A livello di concept car Nissan aveva già provato a mostrare qualcosa del genere al Salone di Tokyo del 2009, presentando la Land Glider. Un mezzo dalle dimensioni estremamente contenute e con due motori elettrici che garantivano un’autonomia di un centinaio di chilometri e velocità fino a 120 km/h. Un progetto, però, che non è mai uscito dal suo stato di prototipo da motor show. Almeno fino ad ora, dato che Henry vi ha fatto specifico riferimento durante l’intervista.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati