Esodo estivo: ecco il piano Anas per il 2013

Esodo estivo: ecco il piano Anas per il 2013

Meno problemi per la viabilità

Esodo estivo 2013 - L'Anas ha appena varato un nuovo piano per affrontare l'esodo estivo 2013. In particolare, sulle principali strade italiane, saranno rimossi i cantieri in movimento e saranno impiegati 2.500 uomini
Esodo estivo: ecco il piano Anas per il 2013

Il mese di agosto è alle porte e per molti italiani questo significa mettersi alla guida delle proprie automobili e percorrere chilometri di autostrade per raggiungere la propria meta vacanze. Al riguardo, l’Anas ha predisposto un piano che, come ogni anno, è diretto a migliorare la viabilità sulle principali strade italiane. Quest’ultimo infatti prevede l’impiego di più di 2.000 uomini che sorveglieranno le strade nelle ore di punta, la rimozione di cantieri fissi ed in movimento ed un maggior utilizzo di cartelli e segnaletiche di percorsi alternativi.

Al riguardo, Pietro Ciucci, presidente di Anas, ha dichiarato: ‘L’Azienda Nazionale Autonoma delle strade ha pianificato una serie di misure, a partire dalla rimozione di tutti i cantieri mobili fino all’impiego complessivo di 2.500 risorse umane, tra personale di esercizio, infomobilità e tecnici per le attività di sorveglianza e pronto intervento. Su tutte le strade italiane saranno inoltre disposti 1.070 automezzi, 2.630 telecamere fisse o mobili e 430 pannelli a messaggio variabile, dei quali 48 sulla A3 Salerno-Reggio Calabria, che forniranno anche i tempi medi di percorrenza.’

Il Presidente Ciucci inoltre, riguardo la Salerno-Reggio Calabria, ha affermato con molta soddisfazione che quest’anno non ci saranno molti problemi per gli automobilisti. Grazie infatti ad una serie di interventi saranno solamente 11 i chilometri di carreggiata a doppio senso sui 443 complessivi.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati