Porsche 918 Spyder, la supercar ibrida secondo chi l’ha creata

Porsche 918 Spyder, la supercar ibrida secondo chi l’ha creata

Jay Leno intervista Frank Walliser, capo progetto della vettura

Porsche 918 Spyder - Jay Leno, noto conduttore americano, e Frank Walliser, responsabile Porsche della 918 Spyder, sono i protagonisti dell'approfondimento che i due hanno riservato alla supercar ibrida della Casa di Stoccarda. La vettura, realizzata in edizione limitata, sfida la McLaren P1 e LaFerrari.
Porsche 918 Spyder, la supercar ibrida secondo chi l’ha creata

La Porsche 918 Spyder è una delle novità più interessanti e seducenti che il costruttore di Stoccarda ha prodotto negli ultimi anni. Jay Leno, famosissimo conduttore statunitense, nel corso della sua rubrica “Jay Leno Garage” ha accesso i riflettori proprio sulla nuova Porsche 918 Spyder.

La supercar ibrida tedesca è stata oggetto delle riflessioni di Frank Walliser, ovvero l’uomo Porsche che si è occupato di gestire e coordinare il team che ha lavorato allo sviluppo della Porsche 918 Spyder. La vettura che vuole sfidare la McLaren P1 e la Ferrari LaFerrari ci viene presentata dunque da chi l’ha pensata e realizzata in questa conversazione-intervista di Jay Leno e Frank Walliser.

Sotto la 918 Spyder troviamo un alimentazione ibrida plug-in che combina il propulsore V8 da 4.6 litri capace di erogare ben 608 CV di potenza con due motori elettrici rispettivamente da 156 e 129 CV, collocati uno sulla parte posteriore ed uno sull’avantreno. Ne deriva che la 918 Spyder può contare su una potenza complessiva che arriva a 887 CV. La trasmissione è affidata al cambio PDK a doppia frizione a 7 marce, mentre la trazione è integrale. Le performance sono da supercar: da o a 100 km/h in soli 2,8 secondi e velocità massima oltre i 340 km/h.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati