Superbollo: possibile l’eliminazione della tassa sulle auto oltre i 185 kW

Viceministro Casero: «È stato un errore metterlo, ma costa poco levarlo»

Buone notizie per il mercato dell'auto: secondo il viceministro dell'economia Luigi Casero, il Superbollo è stato un errore e il Governo starebbe seriamente prendendo in considerazione la sua eliminazione
Superbollo: possibile l’eliminazione della tassa sulle auto oltre i 185 kW

Il Governo starebbe seriamente pensando di eliminare il tanto odiato Superbollo, la tassa sulle auto oltre i 185 kW di potenza introdotta all’epoca del Governo Monti con la legge 214/2011. A lasciar intendere questa grande novità, che già sta facendo ribollire l’ambiente automotive, è stato il viceministro dell’economia Luigi Casero. Naturalmente l’obiettivo finale è quello di incentivare nuovamente il mercato delle auto, che con il Superbollo si era visto di fatto precludere un grandissimo numero di possibili acquisti, sia per il nuovo che per l’usato, andando di conseguenza a martoriare un settore già di per sé in profonda crisi (siamo ormai al 39° mese di calo in Italia).

Il viceministro Casero ha parlato durante un convegno tenutosi ieri a Milano, rilasciando delle dichiarazioni che, se ci passate la metafora, hanno avuto praticamente l’effetto di un petardo esploso in una chiesa. Davanti alla necessità di un’azione di sostegno, infatti, è stato specificato come il Superbollo sia stato un errore sin dalla sua introduzione, ma che fortunatamente costerebbe pochissimo levarlo.

Come già saprete, il famigerato Superbollo imponeva una tassa di 20 € per ogni kW superiore ai 185 per tutte le vetture fino a cinque anni di età. Anche per quelle più vecchie, comunque, era presente un meccanismo similare, per il quale però entrava comunque in gioco il calcolo dell’età effettiva del veicolo. Si trattava di una tassa a metà tra la “luxury tax” e l’incentivo ad acquistare auto meno potenti e, di conseguenza, meno inquinanti. Almeno nelle intenzioni, perché quasi nessuno si era rassegnato ad un versamento percepito come un ulteriore accanimento nei confronti del pubblico degli automobilisti. Secondo Casero, occorre evitare gli “ecologismi estremi”, che porterebbero solamente ad un’eliminazione dell’uso dell’automobile. Una mossa forse molto ecologica, ma sicuramente troppo estremista per la nostra società (ben diverso sarebbe un uso più sostenibile e controllato a fronte di servizi pubblici alternativi).

«È un esempio da abbandonare di politica fiscale – ha dichiarato il viceministro – Molte misure del precedente Governo sono frutto di un atteggiamento punitivo.» Inoltre Casero ha ribadito come occorra ripensare gli aiuti al settore dell’auto in modo che possano esserci dei vantaggi in generale a tutto il settore, senza concentrarsi su una singola azienda.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Mercato

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati