De Tomaso, si fa avanti ATS per rilevare l’azienda

Entro fine novembre verrà presentato il piano, la deadline per l'accordo è il 4 gennaio

Trattativa De Tomaso ATS - Per salvare lo storico marchio automobilistico De Tomaso caduto in disgrazia l'ultima speranza si chiama ATS. Il piccolo costruttore novarese si è fatto avanti manifestando interesse per l'acquisizione del marchio. Il termine ultimo è quello del 4 gennaio 2014.
De Tomaso, si fa avanti ATS per rilevare l’azienda

Potrebbe esserci un barlume di speranza per la De Tomaso, che dopo aver licenziato appena un mese fa i 900 lavoratori dell’azienda, potrebbe presto ricevere un’offerta ufficiale dal marchio ATS, un brand automobilistico italiano di modeste dimensioni. A quanto pare nei giorni scorsi ATS, la cui sede è a Borgomanero, in provincia di Novara, ha chiesto informazioni alla Regione Piemonte, attuale proprietaria del marchio De Tomaso dopo il fallimento dell’azienda.

Il piccolo costruttore artigianale ATS metterebbe a disposizione la propria piccola produzione attuale per realizzare i modelli della De Tomaso oltre a esprimere l’intenzione di sviluppare nuove piattaforme create ad hoc per entrare in nuovi segmenti di mercato. In questo modo si intravederebbe l’intenzione di ATS di investire in vista di un ampliamento della produzione.

Intanto ATS ha fatto sapere che entro la fine del mese di novembre presenterà ufficialmente il proprio piano. Per trovare l’accordo, e salvare i 900 posti di lavoro della De Tomaso, c’è tempo fino al 4 gennaio 2014. Se entro questo termine non dovesse chiudersi la trattativa con ATS e non dovessero arrivare soluzioni alternative concrete per il rilevamento dell’azienda i provvedimenti di licenziamento diventeranno effettivi.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Mercato

De Tomaso: continuano gli arresti

In manette anche Gian Luca Rossignolo
La situazione della De Tomaso sta precipitando esattamente come Felix Baumgartner dalla sua capsula. È stato infatti arrestato Gian Luca