MINI MY 2014, foto e informazioni ufficiali sfuggite sul Web prima della presentazione

Debutto mondiale tra poche ore in Inghilterra

MINI MY 2014 - Non state più nella pelle per vedere la nuova MINI? L'attesa potrebbe essere già finita, perché sul Web sono arrivate quelle che sembrano in tutto e per tutto le foto ufficiali della nuova piccola britannica

Nel momento in cui scriviamo mancano meno di un paio d’ore alla presentazione ufficiale della MINI MY 2014, che sarà svelata al mondo alle ore 16 in un grande evento internazionale a Oxford e in altre grandi città in giro per il globo. Come spesso accade, però, le foto e le informazioni ufficiali sono arrivate sul Web con estremo anticipo (per caso o volontariamente?) e per questo possiamo anticiparvi le caratteristiche di quella che, con una buona dose di attendibilità, dovrebbero essere le caratteristiche della nuova compatta britannica.

Si chiamerà anche MINI, ma il nuovo modello è sensibilmente più grande rispetto al passato. Nello specifico parliamo di una carrozzeria più lunga di 98 mm, più larga di 44 e più alta di 7 mm. Il passo stesso si è allungato, aumentando di 42 mm e arrivando così ad un picco di 2.495 mm. Un ingrandimento voluto sicuramente non solo per differenziare le due generazioni, ma anche per rendere più comoda e capiente la vettura. Si parla di un bagagliaio in grado di contenere fino a 211 litri di carico, ovvero circa il 30% in più rispetto al passato. Nonostante l’annuncio della più grande rivoluzione di sempre, il design della nuova Mini non è stato particolarmente sconvolto. Le modifiche maggiori sembrano essere state ereditate direttamente dal prototipo Rocketman.

Dal punto di vista meccanico, la nuova MINI MY 2014 è stata sviluppata partendo dalla piattaforma UKL1 del Gruppo BMW ed è la prima vettura del suo segmento a poter vantare dei gruppi ottici Full LED sia sull’anteriore che sul posteriore. I materiali di costruzione e l’assemblaggio sono migliorati sensibilmente rispetto al passato, sia per quanto riguarda gli esterni che per ciò che concerne gli interni, con un abitacolo che potrà ora godere di un sistema di infotainment con un notevole display da 8,8 pollici, grande quindi quasi quanto un tablet.

Al momento del lancio la nuova MINI dovrebbe avere a disposizione tre motori, tutti con turbocompressore. Si parla di due benzina e un diesel al momento, ma è praticamente sicuro che nel corso del prossimo anno arriveranno anche altre meccaniche. Partendo però da quelle che dovrebbero essere presentate oggi pomeriggio, il modello di base Cooper avrà a disposizione un tre cilindri con una capacità da 1.5 litri, in grado di sviluppare una potenza massima di 136 CV e una coppia di punta di circa 220 Nm. Grazie a questa configurazione i consumi dovrebbero stabilizzarsi sui 4,4 litri/100 km, mentre le emissioni di CO2 arriverebbero ad un livello di 105 g/km. La Cooper D, ovvero il modello di base con motorizzazione diesel, potrà godere sempre di un’unità da 1.5 litri, la cui potenza si assesterà invece sui 114 CV, con una coppia in grado di toccare i 269 Nm. Per quanto riguarda i consumi, arriviamo a valori davvero notevoli: 3,5 litri/100 km per quanto riguarda i consumi e 92 g/km per le emissioni nocive. Arriviamo quindi alla Cooper S, ovvero la versione più “aggressiva” della nuova gamma, che si presenterà al grande pubblico con una potenza di 192 CV e una coppia di 280 Nm, frutto di un motore a quattro cilindri turbo benzina da 2.000 cc di cubatura, che finirebbe per consumare 5,6 litri/100 km di carburante secondo i dati ufficiali ed emetterebbe intorno ai 133 g/km di CO2. Nel corso dell’anno dovrebbero essere annunciate anche la One, la One D, un diesel ancora più potente per la Cooper SD e, infine, la top di gamma: la John Cooper Works.

Tra poche ore scopriremo se queste informazioni corrispondono alla realtà.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati