Volvo S60 e V60 Polestar, arrivano anche in Europa le “pepate” svedesi

Il segreto: un sei cilindri turbo da 350 CV di potenza

Volvo S60 e V60 Polestar - Dopo un lungo periodo come esclusiva del mercato australiano, le sportive del marchio svedese si apprestano a debuttare anche in Europa e Nordamerica

Volvo ha ufficialmente svelato le sue nuove S60 e V60 Polestar, le due versioni super tirate della casa svedese che fino a poco tempo fa facevano bella mostra di sé solamente nel mercato australiano. Ora, dopo diversi mesi di teaser e indiscrezioni, è arrivato il momento di fare conoscenza che le versioni che sbarcheranno anche in Nordamerica e in Europa. Naturalmente parliamo sempre di un’edizione limitata, dato che il nome Polestar non è mai stato concepito per il largo consumo. Nonostante questo è davvero un piacere veder arrivare simili vetture sul nostro territorio, sperando che possano ottenere il successo che meritano i loro 350 CV di potenza.

Andiamo con ordine: il marchio Polestar nasce nel 2010 con la prima C30 Concept (dopo alcuni anni nel mondo motorsport) ed è poi proseguito nella sua storia con una notevole S60 in grado di scaturire ben 508 CV di potenza massima. Un nome che ogni giorno di più si associa a Volvo come la AMG si unisce a Mercedes, sfornando versioni sempre più potenti partendo da quelle di produzione regolare della casa scandinava. Al momento queste due vetture saranno vendute unicamente in sette mercati selezionati, tra cui persino la Svizzera. Non ci vuole molto ad immaginare l’arrivo anche nel nostro Paese in tempi non molto lunghi.

Quali sono le caratteristiche più intriganti di queste due vetture? Naturalmente il motore: si tratta per entrambe di un sei cilindri in linea turbo da 3.000 cc, in grado di sviluppare una potenza massima di 350 CV e una coppia di 500 Nm disponibile a partire da un regime di 2.800 giri al minuto. Inoltre Volvo ha messo le mani direttamente sull’ECU, ricalibrandolo, e sul sistema di circolazione dell’aria, chiudendo infine con un nuovo sistema di scarico di tipo sportivo. Il tutto è gestito da un cambio automatico a sei velocità con paddle al volante. La trazione è naturalmente integrale. Tutto questo consente ad entrambe le vetture di toccare i 100 km/h partendo da ferme in soli 4,9 secondi, per poi raggiungere una velocità di punta di 250 km/h.

A tutto questo si aggiungono alcune chicche davvero interessanti. Parliamo dello splitter frontale, oppure dei cerchi in lega esclusivi da 20 pollici, completati da freni a disco con pinze Brembo. Insomma, tutto quello che serve per garantire esclusività e prestazioni sportive. Per il momento le due nuove Polestar saranno disponibili solamente negli Stati Uniti, in Canada, in Giappone e in pochi paesi scelti dell’Europa (Gran Bretagna, Svezia e Svizzera). Saranno nei concessionari per la prossima estate e allora verrà annunciato anche il prezzo. Altri paesi, però, saranno presto sulla lista della casa scandinava.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati