Peugeot 2008, il crossover francese premiato in Irlanda

Pioggia di premi per lei

Peugeot 2008 - Dopo essersi distinta nel nostro paese, è in Irlanda che la nuova Peugeot 2008 è stata premiata "Continental Irish Car of The Year 2013" nella categoria "Small Car"
Peugeot 2008, il crossover francese premiato in Irlanda

Il crossover urbano del costruttore transalpino finisce più che bene quest’anno 2013 con una nuova ricompensa ricevuta sul Vecchio Continente. Per essere più precisi, è in Irlanda che la nuova 2008 è stata premiata dopo aver ricevuto già lo stesso titolo anche nel nostro paese.

Come ogni anno, l’Irish Motoring Writes’ Association ha organizzato e consegnato i premi “Continental Irish Car of The Year”, le premiazioni più importanti nell’isola nordica. Svariati premi per diverse categorie erano in gioco e in totale sono 51 modelli nuovi che facevano parte dello challenge irlandese. Per poter essere elette, le auto dovevano essere commercializzate nel corso dei dodici ultimi mesi.

E la Peugeot 2008 ha quindi ricevuto il primo premio nella categoria “Small Car” – anche se proprio “small” non è – in questo concorso. E’ quindi un bel premio per il crossover cittadino con il marchio del Leone che è stato lanciato lo scorso mese di luglio in Irlanda e che ha preceduto persino la Renault Clio IV, city car più venduta in Europa.

Per essere eletta, la 2008 è quindi riuscita a sedurre la giuria composta da 28 giornalisti automobilistici professionisti. Questi ultimi hanno dovuto tenere in conto svariati criteri per questo concorso, quali l’innovazione, la sicurezza, il comfort, l’abitabilità, la qualità dei materiali e le qualità dinamiche.

Non è la prima volta che il costruttore francese è stato ricompensato in Irlanda: in totale sono ben sette le volte che Peugeot ha ricevuto il premio “Continental Irish Car of The Year” in soli quattro anni. L’ultimo risale alla Peugeot 208 sempre nella categoria “Small Car”. A fine ottobre, Peugeot ha registrato oltre 65.000 prenotazioni sul suolo europeo per la sua 2008.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati