BMW X4, si pensa già ad una variante M Diesel

BMW X4, si pensa già ad una variante M Diesel

Possibile l'accoppiata Motorsport e gasolio per il prossimo crossover?

BMW X4 - L'Elica ha già all'interno della sua gamma modelli M con alimentazione diesel e potrebbe essere probabile che la versione di serie della X4 riceva lo stesso trattamento
BMW X4, si pensa già ad una variante M Diesel

Una BMW sportiva e diesel? Ancora dieci fa, nessuno ci avrebbe creduto di sicuro a questo abbinamento che i puristi qualificherebbero semplicemente come “folle”. Eppure il costruttore di Monaco di Baviera dispone attualmente di una gamma completa con versioni sportive abbinate a motorizzazione diesel. E’ il caso tra l’altro delle Serie 5, X5 e X6 con le versioni M550d, X5 M50d e X6 M50d.

Non si tratta ovviamente di modelli elaborati al 100% dal reparto sportivo del brand Motorsport, ma di veicoli che hanno ugualmente diritto al celebre logo “M” e che dispongono di un trattamento sportivo a livello del telaio, sospensioni e propulsore.

E se il futuro SUV X4 fosse il prossimo ad avere questo trattamento esclusivo “M” diesel? E’ infatti quello che anticipano gli specialisti di BMWBlog. Secondo loro infatti, una versione X4 M Performance diesel è nella lista dei progetti BMW, anche se per il momento i responsabili del marchio continuano a smentire questo tipo di eventualità.

Ma se diamo uno sguardo alla concorrenza, questa variante sportiva del futuro SUV bavarese avrebbe senso eccome. In Casa Audi ad esempio, la Q5 è già disponibile nella sua versione sportiva S diesel (la S benzina è anche in listino). I più tradizionalisti rimangono i concorrenti di Stoccarda che preferiscono, fino ad ora, lasciare intatto il marchio AMG, da sempre sinonimo di sportività ed esclusività.

Per quanto riguarda invece questa X4 vitaminizzata, bisognerà aspettare ancora qualche mese prima di conoscere il suo destino, considerando che la versione di serie non è stata ancora presentata al grande pubblico.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati