McLaren P1: il Nürburgring meno di 7 minuti, ma è record?

Ancora segreto il tempo ottenuto dalla hypercar ibrida

Un video ufficiale mostra la McLaren P1 tornare ad aggredire il Nürburgring, ma il tempo sul giro è un mistero
McLaren P1: il Nürburgring meno di 7 minuti, ma è record?

Una supercar che sfreccia sui cordoli della Nordschleife al Nürburgring fa sempre notizia, se poi la sportiva in questione è la McLaren P1, una delle sportive ibride più potenti del momento, è il caso di drizzare le antenne!

La McLaren P1 ha nuovamente infiammato l’Inferno Verde e il video ufficiale rilasciato dalla Casa inglese ci offre l’opportunità di ammirare come la coupé aggredisce curva dopo curva i 23 chilometri della Variante Nord del celeberrimo circuito tedesco. Fin dal primo test compiuto su questa pista dalla P1, il confronto con la Porsche 918 Spyder è stato inevitabile, divenendo una vera e propria sfida con il cronometro alla mano.





La hypercar tedesca ha compiuto il giro lanciato al Nürburgring in 6’.57” un tempo record per le vetture di serie e un obbiettivo da battere per le concorrenti dirette. Sul tempo registrato dalla McLaren P1 si è alzata una cortina di mistero; la Casa ha laconicamente comunicato che il giro è stato coperto in meno di 7 minuti, raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati in termini di prestazioni. Non sappiamo quindi se il tempo della Porsche sia stato migliorato o meno.


Da più angolo della rete rimbalza però la notizia ufficiosa di un tempone da urlo: 6’.47” ben dieci secondi in meno rispetto alla prova della 918 Spyder. McLaren sta forse giocando una impassibile partita a Poker e aspetta il momento giusto per mostrare gli Assi?

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati