Audi TT, la nuova generazione confermata per inizio 2014

Audi TT, la nuova generazione confermata per inizio 2014

Pronta per il rinnovo

Audi TT - Attesa da mesi e mesi, la futura generazione del coupé di Ingolstadt sta per arrivare e ci svela nuove indiscrezioni
Audi TT, la nuova generazione confermata per inizio 2014

Negli ultimi mesi sono stati avvistati attraverso tutta l’Europa numerosi prototipi della terza generazione dell’Audi TT. Di conseguenza è lecito pensare che il lancio ufficiale della nuova sportiva sia imminente. Ora Audi ha confermato che la terza generazione della sua TT sbarcherà nei concessionari già dall’inizio dell’anno prossimo.

Destinata a condividere la stessa piattaforma della nuova A3, la TT model year 2015 sarà una vera rivoluzione rispetto al modello attuale in commercio dal 2006. Prima di questa seconda generazione c’era stata la prima TT lanciata nel 1998 con uno stile meno aggressivo e più fluido. Ma visto che lo sviluppo e la produzione della sportiva tedesca sono andati avanti, col passare degli anni la 2+2 è diventata sempre più sportiva e mascolina, attributi che vengono messi maggiormente in risalto sul top di gamma TT RS Plus.

Proprio come il modello attuale, l’auto di terza generazione verrà offerta in svariati allestimenti e motorizzazioni. I tre motori di base includeranno un quattro cilindri 1.4 litri da 140 cv, un 1.8 litri da 180 cv e un 2.0 litri diesel da 150 cv e 380 Nm di coppia massima.

Più in là ci sarà spazio anche per una variante più potente, un 2.0 litri turbo diesel da 184 cv, senza poi dimenticare le versioni più pepate rappresentate dalle TT-S e TT RS che potrebbero ricevere un’iniezione di potenza fino a 300 e 380 cv rispettivamente. E’ probabile che la nuova Audi TT venga presentata ufficialmente in occasione del Salone di Ginevra 2014, anche se la notizia non è ancora stata ufficializzata da parte di Stoccarda. Bisognerà quindi aspettare i prossimi mesi per ottenere aggiornamenti in merito.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati