WP_Post Object ( [ID] => 87559 [post_author] => 8 [post_date] => 2014-01-09 11:45:14 [post_date_gmt] => 2014-01-09 10:45:14 [post_content] => Come già previsto da diverso tempo, a partire da oggi entreranno in vigore i nuovi regolamenti per il rinnovo della patente di guida. La differenza più importante rispetto al passato sarà la cancellazione dei bollini autoadesivi per il rinnovo della stessa, soggetti in moltissimi casi ad un'usura molto veloce e alla completa illeggibilità. Non è solo questo, però, il motivo che ha spinto la Motorizzazione ad apportare questo cambiamento, più una serie di altri. Come confermato da Maurizio Vitelli, direttore generale per la Motorizzazione, nel corso di quest'anno è prevista la scadenza di quasi 5 milioni di patenti sui 37,5 circolanti nel nostro Paese. Questo cambio di procedure consentirà un rinnovo totale di questi documenti, che consentirà nel giro di dieci anni circa di rinnovare completamente la documentazione a favore della nuova tessera plastificata europea con sistemi antifalsificazione. La sostituzione fisica della patente, comunque, non sarà l'unica novità del settore. Infatti anche per la visita medica ci saranno delle importanti novità. La più grande di queste sarà la possibilità da parte del medico di inviare in via digitale il certificato di idoneità direttamente alla Motorizzazione, insieme alle indicazioni come l'obbligo degli occhiali, una foto e la firma del paziente. In questo modo, sempre secondo Vitelli, sarà possibile accelerare in maniera sensibile tutte le procedure di rinnovo e stampa del documento, al punto che entro sette giorni dalla visita il guidatore potrà verosimilmente ricevere all'indirizzo di casa la patente rinnovata. Grazie a questo sistema, sarà anche possibile costruire un database con supporto di immagini di tutti gli automobilisti attivi in Italia, uno strumento che potrebbe divenire di vitale importanza per le forze dell'ordine. L'unica confusione in questa ondata di rinnovi riguarda il costo del rinnovo. Andiamo con ordine: tra i prezzi sicuri vi sono i 16 € della marca da bollo e i 9 € di diritti per la Motorizzazione, che costituiscono un totale di 25 € fissi per il rinnovo. A questi vanno aggiunti 6,80 € per la spedizione da pagare al momento della consegna del documento a casa (è quindi necessario che vi sia qualcuno in grado di ritirare la posta, fosse anche un portinaio. In caso contrario è possibile il ritiro presso le poste, dove la missiva rimarrà in giacenza per massimo 60 giorni) e i costi per la classica fototessera. La confusione riguarda la visita medica: alcuni media hanno riportato un aumento fino a 50 €, un costo possibile, ma non sicuro. Per la visita medica non esiste una tariffazione fissa ed è possibile trovare costi variabili a seconda dei casi. [post_title] => Rinnovo patente: scattano da oggi i nuovi regolamenti [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => rinnovo-patente-scattano-da-oggi-i-nuovi-regolamenti [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2014-01-09 11:45:14 [post_modified_gmt] => 2014-01-09 10:45:14 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=87559 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Rinnovo patente: scattano da oggi i nuovi regolamenti

Entro dieci anni parco tessere completamente rinnovato

Partono da oggi i nuovi regolamenti per il rinnovo della patente. Niente più bollini, ma tessere nuove, oltre all'invio digitale della visita medica alla Motorizzazione
Rinnovo patente: scattano da oggi i nuovi regolamenti

Come già previsto da diverso tempo, a partire da oggi entreranno in vigore i nuovi regolamenti per il rinnovo della patente di guida. La differenza più importante rispetto al passato sarà la cancellazione dei bollini autoadesivi per il rinnovo della stessa, soggetti in moltissimi casi ad un’usura molto veloce e alla completa illeggibilità. Non è solo questo, però, il motivo che ha spinto la Motorizzazione ad apportare questo cambiamento, più una serie di altri. Come confermato da Maurizio Vitelli, direttore generale per la Motorizzazione, nel corso di quest’anno è prevista la scadenza di quasi 5 milioni di patenti sui 37,5 circolanti nel nostro Paese. Questo cambio di procedure consentirà un rinnovo totale di questi documenti, che consentirà nel giro di dieci anni circa di rinnovare completamente la documentazione a favore della nuova tessera plastificata europea con sistemi antifalsificazione.

La sostituzione fisica della patente, comunque, non sarà l’unica novità del settore. Infatti anche per la visita medica ci saranno delle importanti novità. La più grande di queste sarà la possibilità da parte del medico di inviare in via digitale il certificato di idoneità direttamente alla Motorizzazione, insieme alle indicazioni come l’obbligo degli occhiali, una foto e la firma del paziente. In questo modo, sempre secondo Vitelli, sarà possibile accelerare in maniera sensibile tutte le procedure di rinnovo e stampa del documento, al punto che entro sette giorni dalla visita il guidatore potrà verosimilmente ricevere all’indirizzo di casa la patente rinnovata. Grazie a questo sistema, sarà anche possibile costruire un database con supporto di immagini di tutti gli automobilisti attivi in Italia, uno strumento che potrebbe divenire di vitale importanza per le forze dell’ordine.

L’unica confusione in questa ondata di rinnovi riguarda il costo del rinnovo. Andiamo con ordine: tra i prezzi sicuri vi sono i 16 € della marca da bollo e i 9 € di diritti per la Motorizzazione, che costituiscono un totale di 25 € fissi per il rinnovo. A questi vanno aggiunti 6,80 € per la spedizione da pagare al momento della consegna del documento a casa (è quindi necessario che vi sia qualcuno in grado di ritirare la posta, fosse anche un portinaio. In caso contrario è possibile il ritiro presso le poste, dove la missiva rimarrà in giacenza per massimo 60 giorni) e i costi per la classica fototessera. La confusione riguarda la visita medica: alcuni media hanno riportato un aumento fino a 50 €, un costo possibile, ma non sicuro. Per la visita medica non esiste una tariffazione fissa ed è possibile trovare costi variabili a seconda dei casi.

Rinnovo patente: scattano da oggi i nuovi regolamenti
4 (80%) 1 vote
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Giovanni Bartolozzi

    25 Ottobre 2014 at 08:04

    Ormai l’Italia si è’ trasformata in UCAS ufficio complicazioni affari semplici.

Articoli correlati