Salone di Detroit 2014: nuova Hyundai Genesis sugli scudi, il video LIVE

Berlina premium elegante e potente

Hyundai Genesis MY 2015 - La nuova Hyundai Genesis si è presentata per la prima volta al Salone di Detroit mettendo in mostra il suo nuovo design oltre a promettere eccellenti prestazioni assicurate dalle due motorizzazioni disponibili: il V6 3.8 litri da 311 CV ed il V8 5.0 litri da 420 CV.

Fascino imponente ed eleganza seduttiva sono le carte che la nuova Hyundai Genesis mette sul tavolo della competizione automobilistica. La nuova grande berlina della Casa coreana ha una stazza importante per non passare inosservata e così è stato anche al Salone di Detroit di questi giorni dove la vettura ha debuttato in anteprima e si è presentata al grande pubblico (sotto potete vedere il video live della presentazione) strizzando l’occhio agli estimatori del design scultoreo di nuova generazione in casa Hyundai.

Rispetto alla prima generazione, la nuova Genesis ha migliorato il livello qualitativo del proprio aspetto estetico e questo si dive alla concretizzazione della nuova filosofia stilistica di Hyundai, ovvero quella espressa dal Fluidic Sculpture 2.0. La vettura del costruttore asiatico esprime sportività e grinta nonostante le dimensioni imponenti e questo lo si deve principalmente alle forme aerodinamiche del design, che sono riuscite ad offrire un ottimo compromesso tra gradevolezza e comfort come sottolineano i centimetri in più del passo della vettura rispetto al precedente modello.

La Hyundai Genesis MY 2015 punterà ad aggredire il mercato in maniera decisa visto che debutterà sul mercato statunitense ad un prezzo inferiore ai 40.000 dollari. La berlina premium coreana sarà disponibile con due diverse motorizzazioni: il V6 3.8 litri da 311 CV e 397 Nm di coppia ed il più potente V8 5.0 litri capace di sprigionare una potenza di ben 420 CV e 519 Nm di coppia. A tutti e due i motori è abbinato il cambio automatico a 8 velocità con palette al volante.  

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati