Mercato auto: segnali incoraggianti

Presidente ACI: “Eliminare il superbollo per rafforzare la fiducia degli italiani verso le quattro ruote”

Mercato auto: segnali incoraggianti

“Il mercato dell’auto mostra finalmente segnali incoraggianti che vanno colti al volo”. Lo dichiara il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, commentando i dati sull’andamento delle immatricolazioni a gennaio che segnano +3,2% rispetto al 2013.

“Se non si ridurrà la pressione fiscale che spinge la spesa complessiva annua per l’auto oltre 3.500 euro – aggiunge Sticchi Damiani – gli sforzi e i sacrifici finora compiuti saranno vani: l’eliminazione del superbollo e la defiscalizzazione, anche parziale, dell’IVA per le auto aziendali possono rappresentare i primi passi per rafforzare la fiducia degli italiani verso le quattro ruote”.

I numeri del mercato, come comunicato oggi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel mese di gennaio registrano il segno positivo (+3,2%) grazie alle 117.802 auto immatricolate rispetto alle 114.102 di un anno fa.

In aumento i volumi destinati al noleggio, che in gennaio segnano un +22,5%, incrementando la propria rappresentatività di quasi 2,5 punti percentuali, per raggiungere il 15,1% di quota sul totale. Ne consegue una riduzione della rappresentatività dei privati, che sfiora il 68%, pur mantenendosi stabile in volume (80.662 auto venute). In linea con la crescita del mercato, infine, la performance delle società, che confermano la propria quota di mercato al 17% circa.

Anche sul fronte della raccolta contratti, da un primo scambio di informazioni fra UNRAE ed ANFIA, il dato di gennaio è positivo rispetto al 2013 (il 9% in più), con poco meno di 120.000 unità, ma lascia sul campo quasi 9.000 contratti rispetto a gennaio 2012.

Infine, il mercato dell’usato perde in gennaio circa 10.000 unità, con 360.050 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita a cliente finale), evidenziando un calo del 2,7% rispetto ai risultati del gennaio 2013.

Parallelamente alla crescita del noleggio, si conferma nel mese l’incremento delle vendite di auto diesel (+9,3%), che conquistano 3 punti di quota, posizionandosi al 55,5% del totale. Le vetture a benzina, invece, perdono in volume il 3%, fermandosi al 30% di rappresentatività. Prosegue la flessione delle motorizzazioni Gpl (-13,7% in volume), che scendono all’8,2% del totale mercato. In crescita in volume le vetture a metano ed ibride.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • James ha detto:

      il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, sa benissiomo che il superbollo nato nel 2012 dal sig. monti non lo toglieranno mai, perchè in Italia chi sta al governo pensa solo esclusivamente ai propri interessi, infatti con la legge di stabilità l’abolizione del superbollo non è passata, il sig. renzi parla…. parla…..e prende per il culo gli italiani, così come tutti gli altri. Ormai hanno distrutto questo paese, è inutile farsi illusioni, dico solo che questi signori che stanno al governo, bisognerebbe cacciarli via tanto hanno sempre fatto solo danni irreparabili e tanta cnfusione con le loro stronzate e mi fermo qui, VERGOGNA!!!!!!!!!

    Articoli correlati