Lamborghini Huracán: sono già 700 gli esemplari in pre-ordine, una vera esplosione di gradimento

Ottimo avvio per l'erede della Gallardo

Consensi a tutto campo per la Lamborghini Huracán, a meno di un mese dal debutto ne sono stati ordinati 700 esemplari nel Mondo
Lamborghini Huracán: sono già 700 gli esemplari in pre-ordine, una vera esplosione di gradimento

Settecento esemplari della nuovissima Lamborghini Huracán sono già stati ordinati tramite la rete mondiale di concessionari della Casa di Sant’Agata Bolognese. Un dato significativo del grande gradimento del pubblico, considerando anche che ufficialmente la sportiva non è stata ancora presentata dal vivo.

La Lamborghini Huracán è infatti attesa al debutto in occasione della 84° edizione del Salone di Ginevra, ma il suo stile, proclamato comunque da immagini e video ufficiali, e le sue caratteristiche meccaniche hanno convinto non pochi estimatori del Toro a siglare in fretta un contratto di pre-ordine. La nuova “Lambo” sembra quindi ben indirizzata a raccogliere al meglio l’eredità, non indifferente, della Gallardo, l’auto più venduta in assoluto nella storia del Marchio.


I numeri della Huracán LP610-4 sono strabilianti, così come i valori del suo quadro prestazionale; equpaggiata con il V10 aspirato da 5.2 litri, la sportiva conta sulla spinta di 610 cavalli per raggiungere la velocità massima di 325 chilometri orari e accelerare da 0 a 100 in appena 3.2 secondi.


Data e ora della presentazione della Lamborghini Huracán sono già state fissate e sarà l’auto che ufficialmente aprirà i lavori del Salone di Ginevra 2014; alle 8.00 del 4 Marzo il Presidente Stephan Winkelmann terrà una conferenza stampa durante la quale la supercar sarà offerta senza veli al pubblico di giornalisti e addetti del settore.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Mercato

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati