Audi R8, riconfermata per la produzione la variante elettrica

Audi R8, riconfermata per la produzione la variante elettrica

E' un sì definitivo?

Audi R8 - Ingolstadt è ben intenzionata a concludere la saga "R8 e-tron" in modo positivo: la sportiva elettrica avrà un'autonomia aumentata fino a 450 km
Audi R8, riconfermata per la produzione la variante elettrica

Il membro del consiglio di amministrazione legato allo sviluppo tecnico di Audi, Ulrich Hackenberg, ha comunicato che la R8 e-tron andrà finalmente in produzione dopo aver subito varie risposte positive e negative negli ultimi mesi.

Il marchio con i quattro Anelli sembra essere determinato a proporre nel listino la R8 e-tron, ma per il momento non si parla ancora di data di uscita e non sappiamo né tanto meno se si baserà sul modello attuale oppure sulla seconda generazione che è attesa nel corso del prossimo anno.

Le nuove informazioni rispetto a quello che già si sapeva prima riguardano l’autonomia della supercar eco-friendly: il suo range è infatti stato aumentato e piuttosto che percorrere un massimo di 215 km, il nuovo prototipo può percorrere ben 450 km con una carica, vale a dire più del doppio. Questo risultato è stato reso possibile grazie ad un “progresso nella tecnologia di batteria” così come attraverso un pacchetto batteria “di gran lunga più efficiente.”

Nonostante a febbraio si era parlato di un ritardo, la seconda generazione di Audi Q7 sarebbe già pronta per comparire quest anno. Anche la nuova A8 dovrebbe essere introdotta più tardi quest anno e presenterà una tecnologia “di guida pilotata” che consentirà all’ammiraglia di lusso di guidarsi da sola in “situazioni di guida stop-go a bassa velocità.”

Il capo tecnico di Audi ha anche parlato del progetto della ditta riguardante la TT Ultra che sarà mossa da un quattro cilindri 2.0 litri TDI in grado di emettere solamente 110 g/km. Inoltre, Audi sta pensando di progettare più varianti della TT, tra cui una Shooting Brake.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati