Rolls-Royce Ghost Serie II, l’imponenza del lusso al Salone di Ginevra – Foto LIVE

Autorevole, elegante e confortevole

Rolls Royce Ghost Serie II - La nuova Rolls-Royce Ghost Serie II fa il suo debutto in pubblico al Salone di Ginevra. Auto raffinata dal look moderno si propone con importanti caratteristiche tecniche: dal motore V12 6.6 litri da 563 CV al cambio ZF 8 marce assistito via satellite.

Una ventata di lusso e di esclusività al Salone di Ginevra 2014 la dà anche Rolls-Royce che ha presentato al pubblico la Ghost Serie II. Si tratta di una vettura imponente, come si può apprezzare nelle foto live che abbiamo scattato da pochi centimetri di distanza, che punta sul lusso e sulla distintività di un frontale fortemente caratterizzato dai fari scolpiti, elemento che attira lo sguardo prima di ogni altra cosa. L’anteriore dell’auto ci propone un cofano ampio, con un scanalatura affusolata, che accoglie disegna delle linee dinamiche prima di accogliere alla sua estremità l’iconica statuetta dello Spirito dell’Estasi, simbolo del marchio automobilistico britannico.

L’autorevolezza della nuova Ghost passa anche dalle maggiori dimensioni della vettura che è cresciuta in larghezza e in altezza, oltre che dalle nuove forme che scolpiscono i paraurti. Sotto il profilo del design il look complessivo punta sulla modernità con alcuni tocchi che impreziosiscono la carrozzeria della vettura come ad esempio gli inserti cromati sulle prese d’aria frontali. A fare da base alla Rolls-Royce Ghost Serie II ci sono nuovi cerchi forgiati da 21 pollici, mentre il profilo disegna una silhouette decisamente dinamica e proiettata alla migliore resa su strada.

Lusso ed esclusività che invadono gli esterni e proseguono nell’abitacolo della vettura senza soluzione di continuità. Gli interni della nuova Ghost sono in puro stile Rolls-Royce, dunque con il massimo confort per godersi un vero e proprio salotto su quattro ruote.

Dal punto di vista meccanico sotto il cofano della vettura troviamo il potente motore V12 6.6 litri da 563 CV e 780 Nm di coppia massima. Tra le innovazioni più interessanti va segnalata la presenza del cambio automatico ZF a 8 marce assistito via satellite SAT (Satellite Aided Transmission), in grado di elaborare i dati del GPS consentendo una visione “estesa” rispetto al campo visivo di chi guida anticipando così la manovra successiva sulla base del tipo di terreno e dello stile di guida del conducente.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati