Honda Civic Type R Concept, i segreti della sportiva nelle parole di chi l’ha disegnata

Intervista a Masaru Hasegawa, Senior Project Designer Honda

Honda Civic Type R Concept - Le linee estetiche e le forme della carrozzeria sono progettate e realizzate per ottenere il massimo delle performance su strada, così la nuova Honda Civic Type R Concept promette prestazioni supersportive per deliziare gli amanti della guida veloce.

Assicurare performance da guida in pista per un’auto destinata alla produzione di serie è sempre un’operazione difficile. A partire avvantaggiato è chi come Honda ha alle spalle una significativa esperienza nel motorsport e di conseguenza sulle auto sportive a prestazioni elevate. L’ultima novità in tal senso il brand giapponese ce l’ha presentata al recente Salone di Ginevra che ha chiuso i battenti appena qualche giorno fa. In Svizzera ha debutto la Honda Civic Type R Concept, un prototipo dinamico, grintoso e aggressivo che nel suo sviluppo ha potuto contare pure sull’esperienza nella guida sportiva di Gabriele Tarquini, pilota WTCC del team Honda.

La nuova Honda Civic Type R sfreccia sull’asfalto grazie al nuovo motore quattro cilindri 2.0 litri benzina che si avvicina ai 300 CV di potenza. Ma la potenza del propulsore e i contenuti tecnici e meccanici che gli ingegneri del costruttore giapponese hanno portato avanti non solo le uniche leve sulle quali fanno affidamento le prestazioni della vettura. Per ottenere le massime performance aerodinamiche, oltre che per offrire una carica emotiva aggiuntiva all’automobilista, la Civic Type R ha dovuto tirare fuori il meglio anche dal punto di vista del design.

E chi meglio di colui che ha guidato lo sviluppo delle forme dell’auto nipponica può presentarci le caratteristiche estetiche della Civic Type R? Così al Salone di Ginevra, come potete ascoltare nel video sotto, abbiamo intervistato Masaru Hasegawa, Senior Project Designer Honda, che ha lavorato sulle forme della nuova compatta giapponese. Hasegawa ci spiega come sono nate le forme e le linee della vettura in una configurazione dei componenti della carrozzeria in cui nulla è stato lasciato al caso e tutto è stato ottimizzato in virtù delle performance.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • antonino ha detto:

      Bellissima! L’unico neo,parliamo a livello estetico,è la vista posteriore dove la parte bassa del portellone si raccorda male col diffusore brutto a sua volta.Fortunatamente nell’intervista fatta a Masaru Hasegawa,lui stesso anticipa che nella versione di serie proprio questa parte sarà diversa! Meglio di così!

    Articoli correlati