Opel Zafira Tourer 1.6 CDTI: prova su strada

Tedesca tutta spazio e praticità, ma con un bel cuore italiano

OPEL ZAFIRA TOURER Nella monovolume tedesca 7 posti e tanto spazio si sposano alla perfezione con il nuovo motore, progettato e costruito in uno dei poli d'eccellenza tutti italiani: la GM Powertain che ha sede a Torino. Il motore, di cubatura ridotta, sviluppa una potenza record per la categoria, ma offre anche dei consumi particolarmente ridotti.

Per un’Italia che affossa, sempre più depressa, tra crisi e governi che si succedono a ripetizione, eletti e non, c’è anche un’Italia che funziona, un’Italia che è un polo d’eccellenza a livello mondiale. Non tutti sanno infatti che a Torino, oltre alla Fiat, ha sede anche la Gm Powertain. Il grande gruppo americano, infatti, tra tutti i luoghi del mondo, ha scelto proprio Torino per far progettare e sviluppare i suoi propulsori a gasolio. Ed il masteripiece degli ingegneri piemontesi è proprio il nuovo 1.6 turbodiesel che equipaggia la Opel Zafira che abbiamo testato. Quindi attenzione, perché il fatto che questo motore nasca a Torino porta alla credenza erronea che il propulsore sia lo stesso che equipaggia le vetture del gruppo Fiat quali,ad esempio, Bravo,Giulietta,Delta.

Design e Interni:

Rating: ★★★★☆ 

Stile: pur dovendo puntare sull’abitabilità non rinuncia a forme personali.
Opel_Zafira_Tourer_Prova_su_strada_32
Trattandosi di una monovolume la Zafira di terza generazione appare decisamente gradevole. Ovviamente le forme sono dettate dall’esigenza di ricavare il maggiore spazio possibile per passeggeri e bagagli, ma non per questo si è rinunciato ad una certa originalità, specialmente nel frontale. Proprio nel muso troviamo infatti i fari che insieme alle prese d’aria ad essi solidali vanno a disegnare due specie di boomerang, rendendo la vettura immediatamente identificabile. La fiancata è invece caratterizzata dal montante anteriore molto inclinato, che si estende praticamente fino alla metà del passaruota, mentre nella parte bassa della carrozzeria troviamo la classica “lama” delle Opel recenti, che però è rivolta verso la coda, esattamente in maniera opposta rispetto a quanto accade, ad esempio, su Adam ed Insigna. In coda si notano invece il fregio cromato che divide lunotto e portellone, ed i fari che sembrano continuare idealmente la linea di cintura della vettura. Le dimensioni invece sono paragonabili a quelle di una normale berlina, eccetto che in altezza ovviamente. Se la lunghezza si ferma infatti a 465cm, in altezza si arriva quasi al metro e settanta. Nello specifico questa Zafira Tourer è cresciuta di 19cm rispetto alla generazione precedente.

Interni: tanto spazio, e flessibilità ai massimi livelli.
Opel_Zafira_Tourer_Prova_su_strada_59
La sensazione di spazio all’interno di questa Zafira è davvero notevolissima. Dal posto di guida, guardando alle spalle, la vettura sembra davvero enorme, a causa del tetto che procede praticamente dritto, senza spiovere, fino al portellone posteriore. Anche guardando avanti si ha altrettanta sensazione di ariosità, dato che il parabrezza finisce parecchi centimetri più in avanti rispetto al volante. La posizione di guida è rialzata ma non troppo, e quindi non ci si sente seduti su un trono papale. Proprio stando seduti qualche centimetro più in alto del solito si può dunque beneficiare di quella sensazione di maggiore controllo e sicurezza che spesso l’automobilista, in particolare donna, va a ricercare ed apprezzare nei suv e nei crossover. In plancia troviamo una gran quantità di tasti, che sulle prime necessitano di un pò di apprendistato, ed in più lo sfondo nero non aiuta nell’identificazione degli stessi. Sempre ben visibile, invece, lo schermo del sistema d’infotainment. Ma comunque la parola d’odine per l’abitacolo di questa Zafira è versatilità. Innanzitutto a partire dalla quantità davvero notevole di vani portaoggetti. In particolare quelli nel tunnel centrale, che si sviluppano su tre livelli diversi, grazie al mobiletto del bracciolo che scorre. Un vero capolavoro di ingegneria. Ma ne troviamo altri disseminati un pò ovunque: sulla plancia, nella plafoniera, nei pannelli porta…insomma, memorizzate per bene dove riponete gli oggetti se non volete passare del tempo a cercarli ogni volta che giungete a destinazione.
Opel_Zafira_Tourer_Prova_su_strada_04
Massima flessibilità anche per i sedili, con i quali si può fare davvero ciò che si vuole. Grazie al sistema che non per nulla si chiama Flex7, è possibile far scorrere, reclinare, o rimuovere ciascuna delle tre poltroncine posteriori, mentre è davvero questione di un attimo far comparire e riscomparire la terza fila, composta da due poltroncine, che quando sono chiuse rimangono perfettamente nascoste nel fondo del bagagliaio, senza creare alcuno scalino. Il bagagliaio, davvero enorme in configurazione 5 posti, ovviamente si riduce non di poco in configurazione sette posti. Togliendo tutte le poltroncine, invece, è un pò come avere un veicolo commerciale. Un paradiso per acquisti sfrenati all’Ikea.

Comportamento su Strada:

Rating: ★★★★☆ 

Alla guida: considerando la tipologia di vettura è decisamente piacevole, in ogni circostanza
Opel_Zafira_Tourer_Prova_su_strada_16

Se fino a qualche tempo fa la categoria delle monovolume scontava una dinamica di guida spesso inferiore rispetto alle berline tradizionali, nel caso di questa Opel Zafira il baricentro più alto sembra non influire per nulla sul comportamento, del tutto similare a quello di una vettura più bassa. Forse non avrà il piglio sportivo dell’Insigna nell’aggredire le curve, ma la guida è sempre molto piacevole ed infonde sicurezza. La stabilità è infatti a prova di errore, merito di un telaio dal comportamento sano, tanto che si sente raramente intervenire l’elettronica. E poi, ciò che più importa, è che al volante della Zafira non ci si sente mai impacciati, neanche tra curve strette, o nel traffico cittadino. Questo perché l’agilità è decisamente buona per la tipologia di vettura. Molto bene anche il comfort: il motore è sempre silenzioso e non vibra, mentre l’assorbimento delle sconnessioni avviene sempre in maniera sufficientemente “filtrata”. Per rendere la vettura ancora più comoda ci sentiamo di consigliarvi la trasmissione automatica, ma comunque anche il manuale a sei rapporti si difende egregiamente, con una corsa bella corta, ed una manovrabilità considerevole. Un solo appunto: avremmo voluto gli innesti di seconda e quarta marcia un filo più distanziati. Lo sterzo, infine, dal carico piuttosto leggero, migliora con l’aumentare della velocità. Se alle basse andature lo vorresti un filo più pronto, migliora alle andature autostradali, dove non ci sono vuoti attorno alla posizione zero. Non manca, tra l’altro, la possibilità di selezionare la modalità Sport per mezzo di un tasto sulla plancia, andando ad incidere sulla risposta del motore e del volante stesso.

Motore e Prestazioni:

Rating: ★★★★☆ 

Il nuovo 1.6 turbodiesel made in Italy risulta molto omogeneo e regolare, consentendo una guida sempre fluida
Opel_Zafira_Tourer_Prova_su_strada_12
Il motore è indubbiamente il pezzo forte non solo della vettura, ma di tutto il marchio, dato che giocherà un ruolo sempre più rilevante all’interno dell’intera gamma Opel. Il 1.6 gasolio con turbina a geometria variabile VGT sviluppa una potenza di 136cv, valore di riferimento per la categoria, che consente delle prestazioni nettamente superiori rispetto a quelle dell’ormai datato 1.7 che è andato a rimpiazzare. Per di più può vantare una serie di accorgimenti finalizzati alla riduzione dei consumi e delle emissioni, come il sistema Scr BlueInjection, che consente di rispettare già la normativa Euro 6, insieme controllo della combustione “closed-loop”. Tutto ciò permette una riduzione dei consumi del 10% rispetto al 2.0Cdti, a fronte di una coppia massima di 320nm, che garantisce una piacevolezza di guida e delle prestazioni praticamente del tutto paragonabili a quelle di quest’ultimo. Il funzionamento del motore infatti, proprio grazie alla coppia abbondante, è sempre piacevole, dato che si fila via lisci con un filo di gas in ogni circostanza. Per di più è sempre molto omogeneo e regolare, con la spinta che si stempera soltanto superati i 4000 giri/min. Soltanto in ripresa, di sesta, sembra soffrire un pò la massa della vettura: per uno sprint migliore bisogna scalare un rapporto.

Consumi e Costi:

Rating: ★★★★☆ 

Obiettivo centrato: i consumi sono davvero ridotti.
foto(35)

Uno dei principali obiettivi nella progettazione della nuova gamma di propulsori a gasolio era la riduzione delle richieste di carburante, e dobbiamo dire il risultato raggiunto non può che dirsi assolutamente soddisfacente. Il dichiarato parla di un ottimo 4.1 litri per 100km nel ciclo combinato, mentre noi, durante la nostra prova abbiamo realizzato percorrenze tra i 5.3 ed il 6.3 km/lt. Un dato indubbiamente interessante, specialmente considerando dimensioni e sezione frontale. Passando al listino, invece, i contenuti della vettura e l’ottimo motore si fanno pagare: per il 1.6 CTDI si parte da 29.400€ per la versione d’ingresso, mentre per una versione “Cosmo”, top di gamma, siamo sui 30.050€. In ogni caso, sebbene le cifre siano consistenti, come rapporto qualità prezzo tra le sette posti siamo comunque al top, dato che le alternative più economiche non sono molte, e comunque tendenzialmente non offrono ciò che offre questa Zafira Tourer.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Spazio e flessibilità dell'abitacolo al top, come lo è anche il nuovo motore made in Italy.Troppi tasti in plancia, poco identificabili.

Opel Zafira Tourer 1.6 CDTI: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★½ 
Accelerazione:★★★½☆ 
Ripresa:★★★☆☆ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★½☆ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★★½ 
Infotainment:★★★★☆ 
Abitabilità:★★★★★ 
Bagagliaio:★★★★★ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★☆ 
Prezzo:★★★½☆ 
Design:★★★½☆ 
Finiture:★★★★½ 
Piacere di guida:★★★★☆ 
Consumi:★★★★★ 

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati