Mercedes Classe C Station Wagon AMG Line, tocco di sportività per la familiare tedesca

Migliorie a livello estetico

Mercedes Classe C station wagon AMG Line - Stile più aggressivo e linee possenti: non è la C 63 AMG station wagon, ma il pacchetto AMG che Mercedes ha deciso di dedicare alla sua vettura tutto fare

Dopo aver presentato questo allestimento prima sulla berlina, Mercedes svela la Classe C Station Wagon con pacchetto AMG Line, un package che migliora le forme estetiche della station per renderla più dinamica e grintosa. Questa configurazione anticipa in qualche modo le linee della futura AMG, quella vera questa volta.

Già disponibile sulla Classe C, il kit AMG Line disponibile come optional comprende una serie di migliorie visuali. Si parte dall’imponente emblema Mercedes sulla griglia anteriore affiancato da due barre orizzontali cromate. Anche il paraurti anteriore è firmato AMG e presenta dettagli cromati insieme a minigonne laterali più massicce e un nuovo paraurti posteriore con finto diffusore. Le versioni mosse da motorizzazioni a benzina avranno di serie nuovi tubi di scarico in acciaio inox mentre quelli diesel saranno in stile cromato.

Ma le novità estetiche non si fermano di certo qui. Il kit AMG Line comprende anche nuovi cerchi in lega in grigio titanio da 18 pollici e con cinque razze, barre portabagagli in alluminio, freni a disco anteriori perforati e una sospensione sportiva abbassata di 15 mm. Sempre nel kit speciale per i clienti più sportivi ci sarà inoltre un set di pinze freno con il logo “Mercedes-Benz” per il frontale, contorni dei finestrini in alluminio lucido e uno sterzo sportivo. Il prezzo dell’AMG Line package non è stato ancora comunicato dalla Casa di Stoccarda, ma come sempre dovrebbe essere di poco superiore al prezzo di partenza.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati