WP_Post Object ( [ID] => 98413 [post_author] => 24 [post_date] => 2014-06-26 18:04:57 [post_date_gmt] => 2014-06-26 16:04:57 [post_content] => ACI ed EuroNCAP annunciano che da adesso in avanti verranno applicati nuovi e più severi criteri nel programma europeo dei crash test EuroNCAP che vengono effettuati per valutare i livelli di sicurezza garantiti della automobili in commercio. I nuovi parametri produrranno valutazioni meno brillanti ma con maggiori garanzie di sicurezza per tutti gli utenti della strada. Il nuovo protocollo EuroNCAP introduce principalmente due novità. La prima riguarda la maggiore e rinnovata attenzione alla protezione dei bambini che viaggiano sui sedili posteriori, per i quali sono stati previsti specifici test, mentre la seconda prevede un'accurata verifica delle caratteristiche e dell'efficacia dei dispositivi di sicurezza attiva disponibili, di serie o come optional. Inoltre EuroNCAP non perde l'occasione per sollecitare i costruttori a rafforzare l'impegno per migliorare la sicurezza dei pedoni attraverso la progettazione di frontali in grado di ridurre al minimo le conseguenze dell'impatto in caso di investimento. Il Presidente dell'ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha commentato così le nuove regole per i crash test europei: "Con il nuovo protocollo EuroNCAP la sicurezza attiva entra finalmente a pieno titolo tra i requisiti che una vettura deve possedere per garantire una migliore protezione dei passeggeri e di tutti gli altri utenti della strada. La tecnologia in questi ultimi anni ha fatto passi da gigante nel settore automobilistico e non è più possibile ignorare l’utilità di questi dispositivi, come ha dimostrato da tempo l'ABS e come sta accadendo ora con l'ESP. Occorre però farli conoscere meglio agli automobilisti per promuoverne una rapida ed effettiva diffusione". [post_title] => EuroNCAP, nuovi crash test ancora più severi per misurare l'effettiva sicurezza delle auto [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => euroncap-nuovi-crash-test-ancora-piu-severi-per-misurare-leffettiva-sicurezza-delle-auto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2014-06-26 18:04:57 [post_modified_gmt] => 2014-06-26 16:04:57 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=98413 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

EuroNCAP, nuovi crash test ancora più severi per misurare l’effettiva sicurezza delle auto

Più attenzione alla protezione dei bambini e ai sistemi di sicurezza attiva

Crash test EuroNCAP - I crash test EuroNCAP adotteranno criteri più severi nella valutazione dei vari aspetti che compongono il giudizio dell'ente europeo sulla sicurezza delle auto. Il nuovo protocollo prevede maggiore attenzione sulla protezione dei bambini che viaggiano sui sedili posteriori e sui dispositivi di sicurezza attiva.
EuroNCAP, nuovi crash test ancora più severi per misurare l’effettiva sicurezza delle auto

ACI ed EuroNCAP annunciano che da adesso in avanti verranno applicati nuovi e più severi criteri nel programma europeo dei crash test EuroNCAP che vengono effettuati per valutare i livelli di sicurezza garantiti della automobili in commercio. I nuovi parametri produrranno valutazioni meno brillanti ma con maggiori garanzie di sicurezza per tutti gli utenti della strada.

Il nuovo protocollo EuroNCAP introduce principalmente due novità. La prima riguarda la maggiore e rinnovata attenzione alla protezione dei bambini che viaggiano sui sedili posteriori, per i quali sono stati previsti specifici test, mentre la seconda prevede un’accurata verifica delle caratteristiche e dell’efficacia dei dispositivi di sicurezza attiva disponibili, di serie o come optional. Inoltre EuroNCAP non perde l’occasione per sollecitare i costruttori a rafforzare l’impegno per migliorare la sicurezza dei pedoni attraverso la progettazione di frontali in grado di ridurre al minimo le conseguenze dell’impatto in caso di investimento.

Il Presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha commentato così le nuove regole per i crash test europei: “Con il nuovo protocollo EuroNCAP la sicurezza attiva entra finalmente a pieno titolo tra i requisiti che una vettura deve possedere per garantire una migliore protezione dei passeggeri e di tutti gli altri utenti della strada. La tecnologia in questi ultimi anni ha fatto passi da gigante nel settore automobilistico e non è più possibile ignorare l’utilità di questi dispositivi, come ha dimostrato da tempo l‘ABS e come sta accadendo ora con l’ESP. Occorre però farli conoscere meglio agli automobilisti per promuoverne una rapida ed effettiva diffusione“.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Coppa Milano-Sanremo: 28 – 30 marzo 2019

Presentata ieri l'11° edizione della rievocazione storica della gara più antica d'Italia
Lungo un percorso di oltre 600 chilometri, la manifestazione si snoderà tra Lombardia, Piemonte e Liguria, toccando città e paesaggi dal