Nuova Volkswagen Passat, immagini e dettagli ufficiali dell’ottava generazione [FOTO e VIDEO]

Elegante e tecnologica, debutta la versione ibrida plug-in

Volkswagen Passat MY 2015 - La nuova versione della berlina/station wagon di Wolfsburg ha ufficialmente debuttato nella giornata di ieri. Molte le novità: qualcuna a livello stilistico, che ne alzano il segmento di competenza, ma molte altre a livello tecnologico e meccanico

Finalmente è arrivata. Stiamo parlando della nuova Volkswagen Passat, che nella giornata di ieri ha debuttato in Germania presso uno dei tantissimi centri di design del marchio di Wolfsburg. L’impatto di quest’auto, già importantissima per la “collezione” della casa, è stato incredibilmente positivo. La sensazione è stata quella di trovarsi dinanzi ad una vettura dai contenuti decisamente premium, i cui costi però non saranno vicini a questo segmento di mercato. Anzi, si punterà su un rapporto qualità/prezzo particolarmente conveniente. L’idea è quella di puntare alcuni modelli storicamente più alti di gamma, come la BMW Serie 3, la Mercedes Classe C o l’Audi A4, continuando però ad essere in competizione con i classici rivali tipo Ford Mondeo o Peugeot 508.

Il nome in codice di questa nuova berlina era B8, chiaro riferimento al fatto di essere l’ottava generazione della vettura, e dovrebbe differenziarsi molto rispetto ad altre varianti che verranno commercializzati fuori dall’Europa. Come al solito, però, la base su cui i tecnici hanno voluto lavorare è sempre la stessa: la popolarissima piattaforma MQB, già base di un numero spropositato di modelli tra cui l’ultima generazione della Golf. Un ottimo biglietto da visita. Rispetto alla settima generazione, la Passat è più corta di 2 mm e la distanza da terra è diminuita di 14 mm. Il passo, in compenso, è aumentato (+80 mm), così come la larghezza (+12 mm). Tutte scelte fatte appositamente per rendere la nuova versione più guidabile e pratica. Nonostante le dimensioni leggermente più compatte, lo spazio a bordo promette di essere comunque abbondante. Si parla di un aumento di 21 litri per il bagagliaio rispetto al passato, toccando così un minimo di 586 litri. Non dimentichiamoci, poi, che ci sarà anche la station wagon, che passerà da un minimo di 650 litri (+47) ad un massimo di ben 1.780 litri con i sedili posteriori ribaltati.

Lo stile e il look della nuova Passat punta particolarmente sull’eleganza, sia per quanto riguarda l’esterno che l’interno. Si notano diverse aggiunte di livello premium, che rendono la vettura dotata di una personalità decisamente spiccata. Le forme sono molto più slanciate, ma nonostante questo è stata mantenuta una linea indiscutibilmente fedele alla tradizione di Wolfsburg. Ci vorremmo però concentrare soprattutto sugli interni, che forse sono la componente che più delle altre fa fare il salto di qualità alla vettura. I materiali e il design sono ovviamente di alta qualità, ma il tocco di classe è senza dubbio quello tecnologico: partiamo ad esempio dal sistema di infotainment, che nel modello di base presenterà un display da 6,5 pollici, ma che con il pacchetto Active Info Display aggiungerà anche un pannello TFT da ben 12,3 pollici completamente personalizzabile per il quadro strumenti. A questo aggiungiamo l’head-up display, supporto per l’entertainment dei passeggeri sui sedili posteriori, l’Emergency Assist (frenata d’emergenza), il Trailer Assist (assistenza per la manovra in presenza di un rimorchio) e il Traffic Jam Assist (per vivere con più “serenità” il traffico).

Insomma, un vero gioiellino, ricco di accenni premium e di una tecnologia all’avanguardia. Parlando di tecnica, però, non possiamo evitare di introdurre la gamma di motori a disposizione. Tra unità a benzina con iniezione diretta e diesel, saranno in tutto 10 i motori della nuova Passat. Le potenze saranno comprese tra un minimo di 118 e un massima di 276 CV, tutte comprensive di sistema Start&Stop, sistema di recupero dell’energia frenante e omologazione per gli standard Euro 6.

Tra le unità più interessanti possiamo senza dubbio citare anche il 1.400 TSI Plug-in Hybrid, che potrà contare su un benzina in grado di 208 CV di potenza unito ad un’unità elettrica che già da sola promette una percorrenza a emissioni 0 fino a 50 km. Particolarmente emozionante, però, è il 2.000 diesel TDI con potenza da 237 CV, associato allo speciale cambio DSG e alla trazione integrale 4Motion. Questa particolare unità consente alla Passat di scattare da 0 a 100 nel giro di 6,1 secondi e di raggiungere una velocità di punta di 240 km/h, il tutto unito a consumi di 5,3 litri/100 km nel ciclo combinato.

Le vendite inizieranno prestissimo. In Germania le prenotazioni potranno essere effettuate già dalla prossima settimana. Il grande pubblico, però, la vedrà per la prima volta dal vivo al Salone di Parigi di ottobre.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati