Mercedes, l’appellativo Maybach verrà esteso a numerosi modelli in futuro

Mercedes, l’appellativo Maybach verrà esteso a numerosi modelli in futuro

La prima dovrebbe essere la Classe S

Mercedes - Con la nuova Classe S lo storico e prestigioso marchio Maybach sta per risorgere, ma oltre l'ammiraglia di lusso altri modelli di gamma Mercedes beneficeranno di questa variante luxury
Mercedes, l’appellativo Maybach verrà esteso a numerosi modelli in futuro

La rinascita del brand Maybach di proprietà Daimler non è ancora effettiva, anche se sappiamo già che il gruppo tedesco utilizzerà l’appellativo storico sulla sua gamma di modelli più lussuosi e più costosi. Il primo modello ad aver diritto al nome “Maybach” sarà la versione a passo lungo della nuova Classe S, modello che arriverà a fine anno, ma altri modelli di questo tipo arriveranno.

Ora i nostri colleghi australiani di Motoring sostengono che anche il futuro SUV Classe GL dovrebbe essere un modello adatto a questa versione ultra lusso Maybach. Se tale modello riscuoterà il successo sperato, allora un altro modello Maybach potrebbe seguire e si tratterebbe della Classe M. L’appellativo Maybach sulla GL sarebbe azzeccato visto che in questo modo la Stella a tre punte potrebbe competere con altri SUV di lusso come i futuri modelli Bentley, Maserati e – forse – quello Rolls-Royce.

Ma di quale natura saranno esattamente questi modelli Maybach? Da una parte ci saranno migliorie a livello estetico, ma anche aggiornamenti a livello di tecnologie in fatto di sicurezza e, cosa più importante tra tutte, gran lusso a bordo. Molti materiali premium verranno utilizzati così come le ultime tecnologie multimediali e chicche come tablet e smartphone.

La nuova Classe S Maybach dovrebbe arrivare con molte probabilità in anteprima mondiale in occasione dei saloni di Guangzhou e Los Angeles nel prossimo mese di novembre. Per quanto riguarda invece il discorso GL Maybach, dovremmo vederla nel corso del 2015, sempre a patto che il modello venga approvato dalla dirigenza di Stoccarda.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati