WP_Post Object ( [ID] => 100327 [post_author] => 8 [post_date] => 2014-07-23 12:43:40 [post_date_gmt] => 2014-07-23 10:43:40 [post_content] => La nuova Volvo XC90 dovrebbe essere presentata per la prima volta nelle prossime settimane, in attesa di farsi vedere al Salone di Parigi di ottobre. Nel frattempo, però, la casa svedese ha deciso di “scoprire le sue carte”, anticipando qualcosa delle dotazioni del suo SUV di fascia alta. In particolare hanno attirato l’attenzione dei media internazionali la capacità di frenare automaticamente agli incroci e nuove protezioni per la salute del conducente anche in caso di uscite di strada impreviste. Andiamo con ordine e parliamo prima di tutto di questa nuova tecnologia che, di fatto, si propone come un’evoluzione della frenata di emergenza che già ben conosciamo. Fino ad ora i sensori di frenata si attivavano essenzialmente se rilevavano un pericolo di collisione con la vettura di fronte a noi. La XC90, invece, dovrebbe essere addirittura in grado di captare se qualche auto stia procedendo contro di noi anche lateralmente, magari per non aver rispettato uno stop o una precedenza, oppure in quei pericolosissimi incroci minori dove la visibilità è spesso limitata dalle auto parcheggiate sul lato della strada. Se i sensori dovessero captare un’auto che procede contro di noi in perpendicolare, verrebbe attivata la tecnologia di pre-attivazione dei freni, consentendoci così di evitare il sinistro, mettendo anche in tensione le cinture. La nuova XC90, inoltre, ha aggiunto una serie di novità per proteggere il guidatore e i passeggeri anche in caso di incidente con seguente uscita di strada. Prima di tutto il sistema è in grado di rendersi conto dell’avvenuto incidente e, oltre agli airbag, inizia il pretensionamento delle cinture di sicurezza. Un sistema di assorbimento dell’energia, installato tra il rivestimento dell’abitacolo e la struttura del sedile, permette inoltre di attutire fino ad un terzo le forte verticali causate dall’urto e, di conseguenza, contribuisce in maniera notevole alla protezione della colonna vertebrale dei passeggeri. La pedaliera si sgancia in caso di urto frontale, così da limitare i danni alle gambe. Infine il Rest Stop Guidance è in grado di condurre quasi automaticamente l’auto alla più vicina area di sosta in caso di emergenza. Solamente alcuni dei sistemi di sicurezza che scopriremo ad agosto sulla nuova Volvo XC90. [post_title] => Volvo XC90 MY 2015, arrivano frenata automatica e protezione della spina dorsale [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volvo-xc90-my-2015-arrivano-frenata-automatica-e-protezione-della-spina-dorsale [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2014-07-23 12:46:13 [post_modified_gmt] => 2014-07-23 10:46:13 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=100327 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volvo XC90 MY 2015, arrivano frenata automatica e protezione della spina dorsale

Presentazione prevista ad agosto

Volvo XC90 - La nuova versione del SUV svedese presenterà in anteprima mondiale alcuni sistemi di sicurezza particolarmente avanzati, per proteggere la colonna vertebrale dei passeggeri e prevedere l'arrivo di una vettura in rotta di collisione anche lateralmente

La nuova Volvo XC90 dovrebbe essere presentata per la prima volta nelle prossime settimane, in attesa di farsi vedere al Salone di Parigi di ottobre. Nel frattempo, però, la casa svedese ha deciso di “scoprire le sue carte”, anticipando qualcosa delle dotazioni del suo SUV di fascia alta. In particolare hanno attirato l’attenzione dei media internazionali la capacità di frenare automaticamente agli incroci e nuove protezioni per la salute del conducente anche in caso di uscite di strada impreviste.

Andiamo con ordine e parliamo prima di tutto di questa nuova tecnologia che, di fatto, si propone come un’evoluzione della frenata di emergenza che già ben conosciamo. Fino ad ora i sensori di frenata si attivavano essenzialmente se rilevavano un pericolo di collisione con la vettura di fronte a noi. La XC90, invece, dovrebbe essere addirittura in grado di captare se qualche auto stia procedendo contro di noi anche lateralmente, magari per non aver rispettato uno stop o una precedenza, oppure in quei pericolosissimi incroci minori dove la visibilità è spesso limitata dalle auto parcheggiate sul lato della strada. Se i sensori dovessero captare un’auto che procede contro di noi in perpendicolare, verrebbe attivata la tecnologia di pre-attivazione dei freni, consentendoci così di evitare il sinistro, mettendo anche in tensione le cinture.

La nuova XC90, inoltre, ha aggiunto una serie di novità per proteggere il guidatore e i passeggeri anche in caso di incidente con seguente uscita di strada. Prima di tutto il sistema è in grado di rendersi conto dell’avvenuto incidente e, oltre agli airbag, inizia il pretensionamento delle cinture di sicurezza. Un sistema di assorbimento dell’energia, installato tra il rivestimento dell’abitacolo e la struttura del sedile, permette inoltre di attutire fino ad un terzo le forte verticali causate dall’urto e, di conseguenza, contribuisce in maniera notevole alla protezione della colonna vertebrale dei passeggeri. La pedaliera si sgancia in caso di urto frontale, così da limitare i danni alle gambe. Infine il Rest Stop Guidance è in grado di condurre quasi automaticamente l’auto alla più vicina area di sosta in caso di emergenza.

Solamente alcuni dei sistemi di sicurezza che scopriremo ad agosto sulla nuova Volvo XC90.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati