Auto e vacanze: quello che ci aspetta sulle strade d’Europa

Auto e vacanze: quello che ci aspetta sulle strade d’Europa

Obblighi molteplici e norme stringenti

Tempo di vacanze? Ecco cosa ci potrebbe attendere, al di là del confine nazionale, qualora decidessimo di metterci viaggio con la nostra automobile per le strade del vecchio continente. Dal marasma dei codici della strada, dei divieti e delle prassi di sicurezza da rispettare, salta fuori perfino l'obbligo di estintore a bordo
Auto e vacanze: quello che ci aspetta sulle strade d’Europa

Avete deciso di mettervi “on the road” con la vostra macchina, per una meritata vacanza o per un viaggetto, all’interno del vecchio continente? Ecco alcune disposizioni utili per non affrontare il tutto impreparati. Partiamo dalla Francia: sulle strade della République potremmo essere fermati in mancanza di un alcoltest portatile all’interno del nostro abitacolo, anche se comunque non ci sarebbero sanzioni di rilievo. Fino a mille euro di multa, invece, se si dovesse essere colti alla guida con il cellulare in Irlanda. In Austria e in Germania poi, si potrebbe incorrere in ammende severe se sprovvisti di estintore e del kit di pronto soccorso a bordo e, nella vicina Svizzera, ci si dovrà ricordare di ottenere il “bollino” prepagato per la percorrenza non soltanto delle maggiori arterie autostradali, ma anche di alcune strade principali.

Tornando ai confini occidentali del nostro paese, occorre ricordare che nel caso si dovesse decidere di affrontare il casello di Ventimiglia o il traforo del Monte Bianco, con la propria auto piuttosto che con la moto, sarà meglio premunirsi dell’alcolimetro omologato usa e getta. Costa pochi euro, in quanto ormai obbligatorio durante la marcia nel paese transalpino dal 2012. A questo proposito, sarà bene controllare anche, prima di mettersi alla guida, i livelli di alcol nella circolazione sanguigna consentiti in ogni paese dell’Unione Europea. Si scoprirà che non tutti gli stati hanno le stesse limitazioni. In Italia la soglia è al 0,5 per mille. In Gran Bretagna, invece, è di 0,8, così come in Irlanda, Malta e Lussemburgo. Decisamente più restrittivi i confini in Belgio e Finlandia (0,22) e in Spagna (0,25).

Per una più completa lista delle norme, delle disposizioni e delle regole di viaggio nei vari stati dell’eurozona rimandiamo all’utile sito del Ministero degli Affari Esteri Viaggiaresicuri.it.

Foto: Wikimedia Commons

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Guida Sicura

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati