MotoGP 14, recensione del nuovo capitolo della saga Milestone [FOTO e VIDEO]

Gameplay tosto, ma curva d'apprendimento equilibrata

MotoGP 14 - Milestone ha sfornato un altro capolavoro. Senza dubbio il miglior gioco di moto attualmente sul mercato. Una modalità carriera realistica, un gameplay ricco ed equilibrato e una grafica decisamente di ottimo livello, nonostante qualche piccolo difetto. Chissà cosa ci riserverà l'anno prossimo il primo capitolo tutto next gen?

Un altro anno, un’altra sfida con la saga di MotoGP. La Milestone, come sempre eccellenza italiana nel mondo dei videogiochi, si ripropone anche quest’anno con un titolo tecnicamente eccellente soprattutto dal punto di vista del gameplay e della completezza dell’esperienza di gioco. Il primissimo approdo sulle console di nuova generazione ancora non è avvenuto completamente (manca ancora la versione per Xbox One), ma senza alcun dubbio questo MotoGP 14 rappresenta un’eccellente punto di partenza in grado di appassionare tutti i videogiocatori (sia novizi che esperti) in attesa di vedere cosa succederà l’anno prossimo con più esperienza next gen sulle spalle.

Tutto questo preambolo, però, non deve far pensare che MotoGP 14 non sia un titolo eccellente. Lo consideriamo il migliore del suo genere e non solamente perché sia l’unico a possedere le licenze ufficiali del Motomondiale presente e passato. Oltre a piloti, team e circuiti della stagione 2014 per tutte le tre classi, infatti, abbiamo anche numerosi piloti del passato, che dovremo sfidare per riuscire a diventare i migliori piloti del mondo. Le modalità di gioco, infatti, sono ricche ed estremamente variegate. Alcune sono classiche, come Gara Istantanea, Gran Premio, Campionato, Eventi Reali 2013, Sfida i Campioni e Sfida a Tempo, mentre altre sono estremamente originali, come la modalità Safety Car. Quest’ultima forse interesserà fino ad un certo punto gli appassionati di due ruote, ma si tratta di un add-on davvero intrigante, che aggiunge qualcosa di originale al titolo.

Il vero cuore pulsante del gioco, però, è naturalmente la modalità Carriera. La creazione del proprio pilota viene effettuata immediatamente all’inizio del gioco, prima ancora di aver visto per la prima volta il menù di selezione. Per questo motivo conviene pensarci sin da adesso se avete intenzione di acquistarlo. Una volta creato il pilota, dovrete cimentarvi nella Moto3 e in tutte le serie superiori, cambiando squadra e centrando gli obiettivi imposti dal vostro team. Insomma, una modalità estremamente profonda e realistica, alla quale contribuisce forse uno degli elementi meglio riusciti di tutto il gioco, ovvero il gameplay.

Questo, infatti, è divenuto un po’ più ostico del normale. Il controllo della moto è ora influenzato da diversi fattori: prima di tutto le pieghe e la posizione del corpo del pilota, controllabile con gli stick analogici. Inoltre occorre bilanciare in maniera assolutamente precisa l’acceleratore e il freno. Si tratta di un sistema che anche ai livelli più semplici, ve lo possiamo garantire, richiede un pochino di tempo per essere padroneggiato, soprattutto se non siete troppo pratici di giochi di moto. Le cadute sono dietro l’angolo ed esattamente come nella realtà, queste finirebbero per compromettere senza scampo la vostra gara, anche se il sistema vi rimette in sella in poco tempo. Ovviamente sono presenti numerosi aiuti alla guida, che consentiranno anche ai neofiti di approcciarsi al gioco senza dover essere per forza degli esperti, garantendo in questo modo una curva di apprendimento decisamente equilibrata e bilanciata. Ottima la modalità multiplayer, sia in split screen sullo stesso schermo che sulla piattaforma RakNet. Contrariamente ad altri giochi, i lag sono quasi assenti avendo a disposizione una buona connessione e il sistema degli intertempi garantisce una sfida in più in rete.

Dal punto di vista grafico siamo di fronte al solito eccellente lavoro della casa milanese, anche se forse si avverte leggermente il momento di passaggio alla nuova generazione di console. L’impatto visivo, comunque, è assolutamente incredibile, anche grazie alle animazioni di altissimo livello. Le texture sono molto precise e piacevoli da vedere e anche gli scenari sono quasi allo stato dell’arte. Diciamo “quasi”, però, perché comunque qualche bug è presente, per quanto non particolarmente fastidioso. Si avverte più che altro il grande lavoro fatto per passare alla grafica di nuova generazione, spinta dal motore grafico completamente rinnovato. Un lavoro che dovrà ancora essere completato, ma che ci sembra già a buon punto.

Insomma, in definitiva possiamo dire che questo nuovo MotoGP 14 ci soddisfa praticamente sotto tutti gli aspetti. Se siete degli appassionati di MotoGP non potrete assolutamente farlo mancare alla vostra collezione. Un gameplay incredibilmente curato, modalità emozionanti e profonde, e un comparto audio/video quasi sempre all’altezza rendono MotoGP 14 uno dei migliori giochi di guida attualmente sul mercato.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    2 commenti

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Ruben ha detto:

      La vera delusione è per chi ha MotoGP 14 per la Play-Station 3 è che:
      -I motori hanno lo stesso suono come il MotoGP 13, non sono assolutamente cambiati! (Solo su PC e PS4 l’audio grafico del motore sono nuovi)!
      -La grafica è leggermente migliorata ma non molto, soprattutto per le moto. Deve migliorare ancora molto e essere circa come la grafica PS4
      -Il Parco Chiuso dopo la gara nella versione Ps3 la visiera non è alzata dove li possiamo vedere le facce dei piloti realmente, un’elemento mancante e molto importante che rende il gioco una vera pecca (quella scena reale si vede solo su PS4 e PC)
      -La voce del commentatore non si sente a volte in tutte le scene del gioco

      Spero che l’anno prossimo nel 2015 voi della Milestone facciate queste grandi correzioni rendendo il prossimo gioco MotoGP 15 uno splendido gioco più bello e realistico!

      PER FAVORE, A VOI DELLA MILESTONE!! FATELO!! CORREGETE!!

    • Ruben ha detto:

      Eppure il gioco per Ps3 di MotoGP 14 dice che c’è “NUOVO MOTORE E AUDIO GRAFICO” ma invece è una bugia! Il gioco per ps3 lo avete fatto davvero coi piedi e siete anche dei disonesti e bugiardi voi della Milestone per la Play-Station 3! UNA DELUSIONE! DA RIFARE IL GIOCO PER PS3 COME SI DEVE!! FATTO MOLTO BENE E SPLENDIDO COME NELLA GENERAZIONE PS4 per il 2015!!!
      RIFATELO!!!

    Articoli correlati