McLaren P1, dieci esemplari riuniti insieme a Spa-Francorchamps

McLaren P1, dieci esemplari riuniti insieme a Spa-Francorchamps

Quasi 10.000 CV in un solo posto

McLaren P1 - Non una, non due, non tre, ma ben dieci hypercar di Woking si sono date appuntamento sul circuito più bello del mondo per uno shooting antologico
McLaren P1, dieci esemplari riuniti insieme a Spa-Francorchamps

In occasione del Salone di Ginevra 2014, sono stati in molti a poter ammirare un duo di McLaren P1 parcheggiato di fronte ad un famoso hotel della città svizzera, entrambe appartenenti a privati. Ma quando si tratta di dieci, allora il combo si fa ancor più interessante e intenso. E’ quello che è successo al circuito di Spa-Francorchamps (Belgio) dove nove P1 sono partite dalla griglia di partenza – mentre l’altra si trovava nei paddock – per uno shooting fotografico a dir poco epico.

Quello che da molti viene definito come il più bel circuito del mondo ha ospitato la scorsa settimana cinque Aston Martin One-77 e ora tocca alle P1 essere invitate. Dalla griglia di partenza si nota che le inglesi hanno tinte varie come ad esempio bianco, arancione, giallo, nero, rosso e verde. Quest ultimo colore è tra l’altro molto raro per una P1.

Il costruttore di Woking sta già lavorando su una versione da pista della P1, la quale verrà venduta solo ed esclusivamente ad alcuni dei clienti che già possiedono una P1 stradale. Mentre quest’ultima è mossa da un’unità ibrida da 916 CV, la P1 GTR per la pista avrà un motore aggiornato con ben 1.000 CV e una carrozzeria più aerodinamica.

Anche il prezzo sarà molto diverso tra le due sorelle visto che, mentre la P1 costa oltre un milione di euro, la GTR verrà a costare più del doppio e sarà sviluppata dal reparto MSO, McLaren Special Operations. Il concept dovrebbe debuttare al Salone di Parigi, mentre la produzione dovrebbe iniziare nel 2015, non appena tutti gli esemplari della P1 saranno consegnati ai loro fortunati proprietari.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati