WP_Post Object ( [ID] => 110882 [post_author] => 8 [post_date] => 2014-12-02 12:41:20 [post_date_gmt] => 2014-12-02 11:41:20 [post_content] => Sergio Marchionne è stato eletto Manager dell’Anno all’interno della manifestazione Automotive News All-Stars 2014, i premi del mondo delle quattro ruote consegnati ufficialmente dalla rivista americana omonima. Questo riconoscimento è stato assegnato all’attuale a.d. del gruppo FCA soprattutto per i risultati ottenuti sul mercato americano, compreso in particolare il salvataggio della Chrysler, senza dimenticare che la casa italiana gestisce anche gli affari di Jeep (uno dei marchi ai quali il pubblico USA è maggiormente affezionato). Dall’analisi della rivista, comunque, sembrerebbero non essere stati considerati i risultati, meno esaltanti, del mercato italiano ed europeo (del resto il premio è considerato solo per il settore a stelle e strisce, per cui è anche giusto così). Particolarmente importante è stata la crescita di un punto percentuale di Chrysler nel mercato USA, un risultato che ormai non si vedeva più da quando era iniziata la crisi della casa di Auburn Hills. Jeep, inoltre, sta registrando numeri da record (impressionante anche la quota di vendita originata dalla nuova Renegade anche qui in Italia). La FCA si è vista assegnare anche altri riconoscimenti da Automotive News. Si parte da Olivier François (a.d. di Chrysler e responsabile strategie e sviluppo anche per Jeep, Dodge e Ram), Reid Bigland (a.d. Alfa Romeo per il Nord America), Robert “Bob” Lee (Capo del dipartimento Motori), Martin Kinsella (direttore materiali e tecnologie di Comau) e Mike Manley (a.d. del marchio Jeep). Altri premi sono stati assegnati a Mike Jackson (AutoNation) per l’Information Technology, Tokuo Fukuichi (Toyota) per il design, Bryan DeBoer (Lithia Motors) per il settore concessionari, Akio Toyoda (Toyota) come miglior CEO per l’Asia e Ralf Speth (Jaguar Land Rover) come miglior CEO per l’Europa. Foto: Flickr [post_title] => Fiat: Marchionne vince il premio Manager dell’Anno di Automotive News [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fiat-marchionne-vince-il-premio-manager-dellanno-di-automotive-news [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2014-12-02 12:41:20 [post_modified_gmt] => 2014-12-02 11:41:20 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=110882 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Fiat: Marchionne vince il premio Manager dell’Anno di Automotive News

Numerosi altri riconoscimenti per l'intera FCA

I risultati sul mercato americano hanno consentito a Sergio Marchiane di vincere il premio come Manager dell'Anno assegnato dalla rivista americana Automotive News
Fiat: Marchionne vince il premio Manager dell’Anno di Automotive News

Sergio Marchionne è stato eletto Manager dell’Anno all’interno della manifestazione Automotive News All-Stars 2014, i premi del mondo delle quattro ruote consegnati ufficialmente dalla rivista americana omonima. Questo riconoscimento è stato assegnato all’attuale a.d. del gruppo FCA soprattutto per i risultati ottenuti sul mercato americano, compreso in particolare il salvataggio della Chrysler, senza dimenticare che la casa italiana gestisce anche gli affari di Jeep (uno dei marchi ai quali il pubblico USA è maggiormente affezionato). Dall’analisi della rivista, comunque, sembrerebbero non essere stati considerati i risultati, meno esaltanti, del mercato italiano ed europeo (del resto il premio è considerato solo per il settore a stelle e strisce, per cui è anche giusto così).

Particolarmente importante è stata la crescita di un punto percentuale di Chrysler nel mercato USA, un risultato che ormai non si vedeva più da quando era iniziata la crisi della casa di Auburn Hills. Jeep, inoltre, sta registrando numeri da record (impressionante anche la quota di vendita originata dalla nuova Renegade anche qui in Italia).

La FCA si è vista assegnare anche altri riconoscimenti da Automotive News. Si parte da Olivier François (a.d. di Chrysler e responsabile strategie e sviluppo anche per Jeep, Dodge e Ram), Reid Bigland (a.d. Alfa Romeo per il Nord America), Robert “Bob” Lee (Capo del dipartimento Motori), Martin Kinsella (direttore materiali e tecnologie di Comau) e Mike Manley (a.d. del marchio Jeep).

Altri premi sono stati assegnati a Mike Jackson (AutoNation) per l’Information Technology, Tokuo Fukuichi (Toyota) per il design, Bryan DeBoer (Lithia Motors) per il settore concessionari, Akio Toyoda (Toyota) come miglior CEO per l’Asia e Ralf Speth (Jaguar Land Rover) come miglior CEO per l’Europa.

Foto: Flickr

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. speed

    2 Dicembre 2014 at 13:18

    Almeno un italiano che si salva!
    al contrario della maggioranza
    dei nostri politici alla frutta.
    Senza dimenticare la Camusso,che fa
    a gara con i suoi seguacci a mettere
    i bastoni tra le ruote alla nostra industria.

Articoli correlati