WP_Post Object ( [ID] => 111191 [post_author] => 38 [post_date] => 2014-12-09 13:15:35 [post_date_gmt] => 2014-12-09 12:15:35 [post_content] => Sono 2.500 le multe che ogni giorno vengono inflitte con l'autovelox del cavalcavia del Ghisallo (viale Stephenson) a Milano. Per verificare se gli automobilisti siano a conoscenza o meno della presenza dell'autovelox lungo quel tratto stradale, la società Coyote - produttrice di dispositivi elettronici di assistenza alla guida -  ha posizionato un "autovelox mobile", ossia un ragazzo travestito da autovelox, per condurre un indagine. "Nonostante il tema sia molto caldo e se ne parli da diverso tempo, il risultato è stato tutt’altro che scontato - ha commentato la società -: il 65% non ha visto né il velox né la segnaletica che lo riguarda". La media delle multe con autovelox è di 5mila al giorno, per un totale di 630mila in poco più di 4 mesi, la metà delle quali sono state registrate proprio sul cavalcavia del Ghisallo. Da marzo 2014 sono 7 gli occhi meccanici che controllano gli ingressi nel capoluogo lombardo, grazie ai quali si è assistito a una diminuzione significativa del numero di incidenti con feriti. Inoltre, è stato registrato il crollo della velocità media di percorrenza su viale Fermi, via Palmanova, via Parri, via dei Missaglia, via Chiesa Rossa, viale Famagosta e il cavalcavia del Ghisallo, spesso scambiato dagli automobilisti per un circuito. Sulla curva che permette l'innesto della superstrada in città, è stata registrata una velocità di 191 km/h, in barba ai limiti imposti dal codice della strada e alla sicurezza. Il formidabile "pilota" però si è visto arrivare a casa una multa di 821 euro più la sospensione della patente per 6 mesi.
[post_title] => Milano: 2.500 multe al giorno con l'autovelox del Ghisallo [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => milano-2-500-multe-al-giorno-con-lautovelox-del-ghisallo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2014-12-09 13:15:35 [post_modified_gmt] => 2014-12-09 12:15:35 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=111191 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Milano: 2.500 multe al giorno con l’autovelox del Ghisallo

La maggior parte degli automobilisti ignari della sua presenza

Da marzo 2014 grazie ai 7 autovelox posizionati sulle arterie principali che conducono in città, il numero di incidenti con feriti è stato dimezzato, ma la media delle multe è di 5mila al giorno, di cui la metà vengono registrate sul cavalcavia del Ghisallo, spesso e volentieri scambiato per un autodromo
Milano: 2.500 multe al giorno con l’autovelox del Ghisallo

Sono 2.500 le multe che ogni giorno vengono inflitte con l’autovelox del cavalcavia del Ghisallo (viale Stephenson) a Milano. Per verificare se gli automobilisti siano a conoscenza o meno della presenza dell’autovelox lungo quel tratto stradale, la società Coyote – produttrice di dispositivi elettronici di assistenza alla guida –  ha posizionato un “autovelox mobile”, ossia un ragazzo travestito da autovelox, per condurre un indagine.

“Nonostante il tema sia molto caldo e se ne parli da diverso tempo, il risultato è stato tutt’altro che scontato – ha commentato la società -: il 65% non ha visto né il velox né la segnaletica che lo riguarda”.

La media delle multe con autovelox è di 5mila al giorno, per un totale di 630mila in poco più di 4 mesi, la metà delle quali sono state registrate proprio sul cavalcavia del Ghisallo. Da marzo 2014 sono 7 gli occhi meccanici che controllano gli ingressi nel capoluogo lombardo, grazie ai quali si è assistito a una diminuzione significativa del numero di incidenti con feriti.

Inoltre, è stato registrato il crollo della velocità media di percorrenza su viale Fermi, via Palmanova, via Parri, via dei Missaglia, via Chiesa Rossa, viale Famagosta e il cavalcavia del Ghisallo, spesso scambiato dagli automobilisti per un circuito.

Sulla curva che permette l’innesto della superstrada in città, è stata registrata una velocità di 191 km/h, in barba ai limiti imposti dal codice della strada e alla sicurezza. Il formidabile “pilota” però si è visto arrivare a casa una multa di 821 euro più la sospensione della patente per 6 mesi.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie da Strade e Autostrade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati