Motor Show 2014, oltre 300.000 visitatori alla kermesse bolognese

Motor Show 2014, oltre 300.000 visitatori alla kermesse bolognese

Appassionati arrivati a Bologna da tutta Italia

In un momento non semplice sia per l'economia in generale, che per il mercato automobilistico, la nuova formula del rinnovato Motor Show di Bologna ha fatto centro con un bilancio finale di pubblico più che positivo.
Motor Show 2014, oltre 300.000 visitatori alla kermesse bolognese

Motor Show 2014 – Nei nove giorni del Motor Show di Bologna, edizione numero trentanove, più un giorno di apertura a stampa e operatori, si sono registrati oltre 300.000 visitatori provenienti da tutta Italia, che hanno confermato Bologna come luogo ideale per tenere una manifestazione dedicata al grande pubblico.

I numeri del successo di quest’edizione del Motor Show: 21 marchi automobilistici, tra cui Alfa Romeo, Audi, Ferrari, Fiat, Jaguar, Lamborghini, Maserati, Pagani, Porsche,Volkswagen, 10 padiglioni, 8 aree esterne riservate ad emozionanti test drive su tracciati a ostacoli e diversi fondi stradali, 31 gare, 268 piloti partecipanti e 1.923 giornalisti accreditati.

Tra gli eventi da ricordare ci sono il Route Motor Show, un percorso dedicato alla Motor Valley emiliana con i marchi storici, con il Museo Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati e Pagani, Innovaction, un percorso interattivo intorno all’automobile e il Drive In, in collaborazione con la Cineteca di Bologna e con l’Associazione culturale Nonchalance. Inoltre, prima volta al Motor Show, nel programma della MotorSport Arena, sono arrivati i piloti del Campionato FIA di Formula E, serie automobilistica che rappresenta un vero e proprio laboratorio di ricerca per promuovere la propulsione elettrica.

L’ultima giornata di manifestazione, poi, è stata davvero ricca di eventi come il pit stop di Formula 1 con Giancarlo Fisichella, che ha intrattenuto il pubblico dell’Area 48 MotorSport Arena al volante di una Ferrari 150° Italia, vettura che ha preso parte al mondiale di Formula 1 nel 2011, e con le premiazioni della 28esima edizione del Trofeo Memorial Bettega Celebs, che hanno chiuso ufficialmente il Motor Show 2014 e che ha visto salire sul gradino più alto del podio Robert Kubica, davanti all’americano Ken Block e al talentuoso Lorenzo Bertelli.

Il Motor Show non è stato, però, solo auto in mostra e gare mozzafiato. Al BolognaFiere l’UNRAE, Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, ha tenuto un convegno dal titolo “L’auto: quale futuro” all’opening forum, al meeting “L’economia della distribuzione auto, premesse e sviluppo di un modello sostenibile in un mercato maturo” promosso da Anticrisi Day e rivolto ai professionals della filiera automotive.

Tanti anche gli eventi live all’interno del Paddock Party, dove si sono svolte nell’ordine, la festa di apertura di MTV Double Bill con J-Ax e Fedez, il concerto di Benny Benassi and Friends, l’evento “Vecchia Romagna Remix di emozioni” con Bob Sinclar” e le premiazioni della seconda edizione dei Web Show Awards presentato da Alessandro Cattelan, l’unico evento live interamente dedicato alle web star, che ha registrato 65.000 contatti in diretta streaming.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • giuseppe ha detto:

      Mancavo dal motorshow di Bologna da circa 15 anni e per quanto mi riguarda l’ho trovato nemmeno lontanamente paragonabile al motorshow di quegli anni. 4 ore sono state molto più che sufficienti per visitare tutti i padiglioni e fare anche una breve pausa panino. Nel nostro gruppo eravamo in 12 tra ex visitatori della fiera negli anni precedenti e amici che ci sono stati quest’anno per la prima volta e l’opinione unanime è stata negativa, considerando anche e sopratutto i 18€ di biglietti e i 5 di navetta dalla centrale FS, piuttosto che i 12 di parcheggio giornaliero.

    Articoli correlati