Assicurazioni RC auto: via il tagliando dal parabrezza

Dal 1 aprile 2015 controlli automatici tramite la lettura della targa

Va in pensione il tagliandino cartaceo che attesta se il veicolo è in regola o meno con il pagamento dell'assicurazione RC auto. Dal prossimo anno infatti i controlli avverranno per via automatica, con la registrazione della targa e l'incrocio diretto con l'anagrafica della motorizzazione e dei dati delle compagnie assicurative. L'obiettivo primario è combattere l'elevato numero di frodi: in Italia si contano oltre 4 milioni di assicurazioni fasulle
Assicurazioni RC auto: via il tagliando dal parabrezza

Novità per il prossimo anno in tema di assicurazioni RC auto. A partire dal 1 aprile 2015 scomparirà infatti dal parabrezza il tagliandino che attesta il pagamento della polizza assicurativa. Come già successo per patente e carta d’identità, l’obiettivo è quello di abbandonare il formato cartaceo di questi documenti.

Con il decreto ministeriale 110 del 9 agosto 2013 (che entrerà in vigore entro ottobre 2015), il caro e vecchio talloncino non sarà più necessario. Dal primo aprile sarà la targa del veicolo a dimostrare se questo è assicurato o meno. Grazie all’incrocio dei dati e l’accesso agli archivi della motorizzazione da parte della polizia, le forze dell’ordine potranno verificare lo stato delle polizze direttamente con le compagnie assicurative, le quali avranno il compito di aggiornare costantemente l’anagrafica dei clienti.

Oltre all’abbandono della forma cartacea, il motivo principale legato al superamento dell’esposizione del tagliandino sul parabrezza è quello di evitare le frodi. Il pezzo di carta in bella vista permetteva infatti a molti malintenzionati di sbizzarrirsi: in Italia sono più di 4 milioni i veicoli privi di RCA e il passaggio al controllo automatico dei dati metterà – si spera – la parola fine al proliferare di falsi documenti di assicurazione.

Per coloro che hanno sempre pagato diligentemente l’assicurazione, il passaggio al controllo tramite la targa non produrrà alcun cambiamento epocale, mentre per coloro che erano abituati a contraffare i tagliandi e commettere una frode le cose cambiano notevolmente. Il business – perché si tratta di un giro di affari non indifferente – viene in questo modo minato alla base, data l’impossibilità di riprodurre qualcosa che non esisterà sostanzialmente più. In Campania, Calabria e Puglia il fenomeno della contraffazione è una piaga diffusa e il nuovo sistema intende combattere la truffa della assicurazioni fasulle. Con la riduzione delle frodi e l’identificazione dei trasgressori i premi assicurativi dovrebbero poi teoricamente abbassarsi.

Il sistema di rilevazione automatica dei dati e la restituzione dello “stato” del veicolo alla polizia è già attivo a Ciampino. Il Targa System della polizia locale riprende tutti i veicoli in transito e fornisce la scheda completa del mezzo: anomalie, tasse non pagate, assicurazione, eventuale denuncia di furto a carico del veicolo. Pochi secondi per capire se il veicolo è in regola oppure no e, in questo caso, fermarlo dopo qualche centinaio di metri, dove una seconda pattuglia è pronta per effettuare i controlli del caso.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie da Strade e Autostrade

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati