Cadillac ATS-V, la più piccola e leggera V-Series è arrivata a Detroit [FOTO LIVE]

Equipaggiata con un V6 biturbo da 3,6 litri

A Detroit è stata presentata la nuova Cadillac ATS-V, considerata la più probabile diretta rivale del BMW M3 nel segmento D

Cadillac ATS-V – Competere con i grandi produttori tedeschi è stato piuttosto difficile ultimamente per i marchi premium americani. Cadillac potrebbe, invece, avere un buon successo con il suo nuovo modello ATS-V che ha appena debuttato all’interno del Salone di Detroit.

La ATS-V monta un motore V6 twin-turbo da 3,6 litri capace di erogare 450 CV e 603 Nm di coppia massima, una potenza di poco superiore a quella del hb, ovvero quello che è considerato il suo più diretto rivale, che ne produce, invece, 425. Il propulsore da 3,6 litri è lo stesso utilizzato dalla CTS V Sport, ma è stato aggiornato con bielle in titanio e con iniettori di carburante a flusso potenziato. E’ abbinato, inoltre, ad un cambio automatico a 8 velocità o a un manuale a 6 marce, entrambi forniti di taratura sportiva e di launch control con trazione posteriore associata al differenziale elettronico auto bloccante. Il nuovo modello del marchio statunitense accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e può raggiungere la velocità massima di 299 km/h.

La scocca della Cadillac ATS-V è caratterizzata da paraurti specifici, splitter anteriore, passaruota allargati, cofano motore interamente in fibra di carbonio con bocchetta per la fuoriuscita dell’aria, ed è, inoltre, possibile optare per il pacchetto Carbon Fiber da pista che aggiunge ulteriori elementi in fibra di carbonio. All’interno dell’abitacolo troviamo i sedili Recaro e tessuti tecnici da vera track car. Parlando della Cadillac ATS-V David Leone, Executive Chief Engineer del marchio americano, ha detto: “Si tratta della più piccola e leggera V-Series mai realizzata, l’ATS-V instaura un ottimo legame con il driver garantendogli in ogni situazione un’eccezionale agilità e reattività. Inoltre, si adatta alle preferenze del guidatore, con ogni modalità selezionabile autonomamente e sviluppata per offrire le migliori prestazioni in tutti i tipi di scenari di guida, tra cui anche la pista“.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati