Assunzioni, sulla scia di Fiat altri costruttori auto pronti a creare nuovi posti di lavoro

Assunzioni, sulla scia di Fiat altri costruttori auto pronti a creare nuovi posti di lavoro

L'obiettivo è la saturazione della capacità produttiva

Assunzioni automotive - L'industria automobilistica dà qualche segnale di ripresa e diverse Case automobilistiche, sfruttando il successo dei modelli che "tirano", sono pronte a nuovi piani di assunzioni. Nel Vecchio Continente Jaguar Land Rover, Aston Martin, Bentley, Porsche e Daimler sono alla ricerca di nuovo personale.
Assunzioni, sulla scia di Fiat altri costruttori auto pronti a creare nuovi posti di lavoro

Dopo la positiva notizia dell’annuncio di Fiat di un piano di oltre 1.000 nuove assunzioni nello stabilimento di Melfi nei prossimi mesi, dall’intera industria automobilistica arrivano quelli che sembrano essere dei chiari segnali di risveglio, anche in ottica occupazionale. Diverse Case automobilistiche, grazie ai modelli che funzionano e trainano vendite e produzione, stanno già sfruttando i trend crescenti del mercato come ad esempio in Messico, dove Mazda e BMW hanno investito ingenti risorse per creare nuovi stabilimenti e nuovi posti di lavoro. Stesso discorso anche per l’Europa dell’Est, in particolare la Polonia dove Volkswagen realizzerà una nuova fabbrica da circa 3.000 nuovi occupati e Opel produrrà la Cascada cabrio.

Nell’Europa occidentale invece l’obiettivo dei principali costruttori auto è riuscire a saturare la capacità produttiva degli stabilimenti che hanno resistito alla crisi. Se fino a qualche mese fa delocalizzazioni, cassa integrazione e licenziamenti erano all’ordine del giorno adesso paradossalmente il rischio per le Case è quello di ritrovarsi a rincorrere un mercato automobilistico in ripresa, come confermano i dati di vendita relativi al 2014 diffusi da diversi costruttori.

Alla luce di ciò sorprende relativamente che all’annuncio delle nuove assunzioni di Fiat a Melfi faccia seguito l’ufficializzazione di Jaguar Land Rover della prossima creazione di 1.300 nuovi impieghi nel Regno Unito. Crescita della forza lavoro annunciata anche da due altri marchi di lusso britannici, ovvero Aston Martin che programma 250 nuove assunzioni e Bentley che assumerà 150 nuove persone, di cui 90 ingegneri. Auto di lusso che fanno bene anche all’occupazione italiana come dimostrano le 100 assunzioni fatte da Lamborghini nel 2014.

Numeri positivi anche per Peugeot che grazie al successo della 2008 lo scorso anno ha assunto 200 nuovi addetti. Trend occupazionale nell’automotive in crescita anche in Germania con Porsche che da un paio d’anni ha avviato un’ampia attività di reclutamento per trovare 1.000 nuovi lavoratori (che potrebbero arrivare a 5.000 nel 2019) e con Daimler che amplierà l’organico con 250 nuove unità.

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati